Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta.

Paul Valéry

Un bellissimo romanzo onirico sul potere dell’immaginazione

0

Un uomo senza nome e senza passato approda ad Auxarian: la terra in cui i sogni diventano realtà. E’ un luogo meraviglioso e carico di mistero, dove gli abitanti, i Sognatori, possono creare qualsiasi cosa con il solo potere dell’immaginazione e i sogni di ognuno entrano in contatto con quelli di tutti gli altri, plasmando la realtà che li circonda. Dopo essersi invaghito di una donna di nome Ara, Senza Nome,  scopre i grandi poteri creativi della propria mente e viene accolto tra i Sognatori, diventando uno di loro; ma la terra in cui è approdato nasconde terribili insidie, come le dure leggi istituite.  I Sognatori si rivelano dei sovrani cinici e dispotici che sottomettono i Nativi, come se si trattasse di una razza inferiore e il Vegliardo, un uomo malvagio, dal volto sconosciuto, cospira contro Auxarian, provocando terribili temporali che distruggono i sogni e le loro creazioni… Da luogo di meraviglia a luogo di orrore, soltanto alla fine Auxarian rivelerà i suoi segreti. E’ la trama del romanzo “Auxarian”, che uscirà a breve per i tipi di Scatole Parlanti,  a firma  di Francesco Bellia, giovane scrittore catanese, cantautore e poeta, brillante collaboratore della nostra testata FUTURO QUOTIDIANO, di  “Social up Magazine” e della rivista di cinema “Close up  – storie della visione”.  Classe 92′, laureato in Giurisprudenza all’università di Catania,  Bellia ha una grande passione per il cinema, la fantascienza e “il fantastico” in tutte le sue declinazioni.  Nel 2014 il  suo racconto di fantastascienza “I sogni meccanici di Ian Traupert” è arrivato in semifinale al “Premio Campiello Giovani”. Nel 2018 è stato co-relatore nell’Area Movie dell’Etna Comics ottava edizione. Tra le sue pubblicazioni:  il racconto “Le domande intelligenti di Guglielmino”, selezionato tra i migliori dieci del premio “Binomio fantastico”e pubblicato nell’ Antologia “Scritture Fantastiche” libellula Edizioni 2012.  Nello stesso anno la sua poesia “ I mille soli” è stata pubblicata nella raccolta “Bagliori Cosmici – La poesia nella Fantascienza” Edizioni Bravi Autori.  Nel 2015 la sua poesia “Alba” edita nel volume “Verrà il mattino e avrà un tuo verso” Aletti Editore . Auxarian è il suo esordio letterario. Nel 2016 il manoscritto ha partecipato al Premio Calvino con buone recensioni da parte del Comitato di Lettura. Il libro sarà presentato il 28 settembre a Catania, alle ore 17, Palazzo della Cultura, Sala Teatro.

L'Autore

Lascia un commento