La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

“Buona immigrazione”, la risposta delle Comunità del mondo arabo in Italia al leghista Iwobi

1
“La “Buona immigrazione” in realtà è nostra proposta sin dal 2002″ . Cosi dichiara il fondatore dell’ Amsi  ( Associazione medici di origine straniera in Italia) e delle Co Mai (le Comunità del mondo arabo in Italia ) Foad Aodi,  che apprezza l’uso del termine “ Buona Immigrazione” fatto dal neoeletto senatore della Lega , Toni Iwobi, ricordando anche che il progetto “ Buona Immigrazione” è ” una nostra proposta sin dal lontano 2002, , aggiornata e adattata ai profondi mutamenti geopolitici di oggi”.
Aodi continua ricordando che il progetto si basa su un’ immigrazione programmata e controllata, su diritti e doveri, sulla solidarietà, combattendo anche la “ fuga dei cervelli”. Bisogna coinvolgere tutti i Paesi europei su una legge europea  per l’immigrazione regolare, combattendo il mercato degli esseri umani e la violenza contro donne e bambini. Aodi ha già espresso i suoi auguri al neosenatore , visto che è giusto l’impegno dei cittadini italiani d’ origine straniera nell’ ambito della politica, senza accettare strumentalizzazioni sulla “nostra pelle” e sui nostri “amici di colore”,  e senza volere una “ buona immigrazione a metà”: perché non vi è solidarietà senza “ rispetto dei diritti umani”.
“Inoltre, il progetto proposto da noi – prosegue il presidente dell’ Amsi –  comprende anche il no alle moschee e imam “fai da te”, la preghiera del venerdì anche in lingua italiana e trasparenza ai finanziamenti che arrivano dall’estero;  si’ al diritto alla salute universale coniugato con una vera cooperazione internazionale , con aiuti sanitari e umanitari in loco, nei Paesi piu’ bisognosi,  e #Uniticontro il terrorismo e l’immigrazione irregolare; separando le politiche della prevenzione e la sicurezza dalle politiche per l’integrazione, da porre su due binari per l’interesse comune. Il nostro impegno prosegue per l’Italia  e gli italiani, senza offese sterili e gratuite e senza la cattiva informazione, che minano la già proficua convivenza” .

L'Autore

1 commento

  1. Pingback: futuroquotidiano: “Buona immigrazione”, la risposta delle Comunità del mondo arabo in Italia al leghista Iwobi | Co-mai

Lascia un commento