Non preoccuparti di cosa sta per fare qualcun altro.
Il miglior modo per predire il futuro è inventarlo.

Alan Kay

Coronavirus, l’Italia dichiara lo stato di emergenza

0

L’Italia ha dichiarato lo stato di emergenza  per prevenire la diffusione del coronavirus, che dalla città cinese di Wuhan ha raggiunto anche il nostro paese. Una misura cautelativa, come è stato spiegato ridimensionando gli allarmismi,  che attribuisce al governo pieni poteri con la nomina di un commissario delegato e lo stanziamento di 5 milioni di euro e che va ad aggiungersi al blocco temporaneo dei voli da e per la Cina. La decisione è stata presa dopo il ricovero il 30 gennaio allo Spallanzani di Roma di due turisti cinesi risultati positivi al test e la segnalazione di altri presunti casi nel nord e nel sud dell’Italia in corso di accertamento. Intervistato da Radio Capital,  Giuseppe Ippolito, direttore scientifico dell’ospedale  ha dichiarato a Radio Capital : “siamo quasi del tutto tranquilli che non ci siano stati altri contagi. Di norma l’infezione viene trasmessa solo da persone che hanno i sintomi, durante l’incubazione non si trasmette virus”. Sempre allo Spallanzani è stato ricoverato anche  un operaio romeno di 42 che lavorava all’Hotel Palatino, dove era alloggiata la coppia. Per ogni informazione e aggiornamento vai sul sito dell’Oms https://www.who.int/emergencies/diseases/novel-coronavirus-2019

Il rientro dei nostri connazionali da Wuhan è previsto entro domenica 2 febbraio. Sono poco più di sessanta e come ha reso noto il Ministero della Salute versano in buone condizioni. Saranno fatti atterrare in un aeroporto militare e posti in quarantena.

L'Autore

Lascia un commento