La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

Israele. Grande gioia delle Comunità arabe in Italia per la liberazione della 17enne palestinese Ahed Tamimi

0

La Co-mai, Comunità del Mondo Arabo in Italia, insieme  ai presidenti delle varie comunità arabe aderenti  e all’organizzazione “Cili- Italia” (“Confederazione Internazionale Laica Interreligiosa”),  esprime  grande soddisfazione per la liberazione  della  diciassettenne palestinese Ahed Tamimi, che ha trascorso 8 mesi  nelle carceri israeliane. Il presidente della Co-Mai e fondatore di Cili -Italia, prof. Foad Aodi, ribadisce la
<< solidarietà ed il sostegno al popolo palestinese e alla creazione di Gerusalemme capitale della Palestina. E nessuno tocchi #Alaqsa. >>
Ahed Tamimi , divenuta un simbolo per la lotta palestinese, è stata ricevuta ieri dal Presidente Abu Mazen, che ha ribadito che la resistenza continuerà.
<<Siamo molto contenti e soddisfatti per la liberazione di Tamimi , diventata ragazza simbolo della lotta per i diritti umani e per la democrazia.  Auspichiamo che adesso possa vivere in tranquillità con la sua famiglia – continua Aodi- e che presto possa assistere alla liberazione di tutti i prigionieri palestinesi. Ci auguriamo che presto  possa riprendere il dialogo in favore del processo di pace tra israeliani e palestinesi, per l’ interesse comune . Infine rilanciamo ancora il nostro appello per la popolazione di Gaza, priva ormai di cibo, acqua ed energia elettrica nelle misure necessarie per la vita quotidiana: oltre che dei più elementari mezzi sanitari, indispensabili per soccorrere la gente”,  conclude Aodi.

L'Autore

Lascia un commento