«Lei sogna di ..far tredici? » Ma lo farà sicuro!

Gianni Rodari

L’Arte è un diritto umano. Da Cairo le firme del Manifesto

0

Presentato in prima mondiale al Cairo al Kotob Khan dopo anni di preparazione e riscrittura, il manifesto dell’arte per i diritti umani in occasione del 70 anniversario della dichiarazione universale dei diritti umani di Eleanor Roosevelt.   “ Il diritto alla vita è profondamente legato al diritto all’arte “ , questo uno dei concetti espressi dal manifesto dove per la prima volta al mondo appare un capitolo sul diritto all’amore che è  fonte primaria dell’arte.  Molto spesso relazioni dettate da autentico amore vengono spezzate , manipolate, considerate “ momenti “ non necessari e perciò da cancellare senza alcuno scrupolo, procurando ferite inguaribili e dolore incolmabile. Il manifesto dell’arte per i diritti umani abbraccia questo aspetto della vita di tutti e lo congiunge al diritto all‘arte , espressione di vita.

L’arte, l’amore, la vita sono indispensabili entità necessarie l’una all’altra. Prima a firmare il manifesto dell’arte per i diritti umani umani è stata una persona davvero famosa internazionalmente che combatte da sempre per i diritti umani che in primo luogo affermano il diritto alla vita, questo dice Moushira Khattab , prima a firmare il Manifesto. Moushira Khattab è l’autrice della legge contro la mutilazione genitale femminile in Egitto per il mondo intero.  L ‘autore del manifesto è un artista internazionale ed ambasciatore di pace , Wardal, ma lui non si considera il vero autore del manifesto, in quanto il manifesto , dice , è il frutto di traiettorie di tanti artisti impegnati a dare all’arte il suo vero senso : quello di aiutare a vivere , ad amare , a pensare, a conoscere, ad esplorare, a socializzare, ad eliminare diversità, a crescere in maniera salutare e benefica, a illuminare, a dare gioia lì dove c’è dolore.

Alla firma di  Moushira Khattab si sono unite firme come quella di Gamal Nkrumah, intellettuale, critico d’arte, giornalista, figlio di Kwame Nkrumah , che diede l’indipendenza al Ghana . Sul manifesto appare la firma di Mrs. Suzanna Mitchel Egan , autore di “ The Line “ , libro che sta avendo un successo mondiale e che è basato sui diritti umani. Il manifesto è indispensabile per davvero identificare l’arte nel suo significato di luce dell’umanità e di azione verso l’amore universale.

Le successive presentazioni del manifesto avverranno presto i vari paesi la cui lista si vuole sia interminabile, giacché ovunque si ha bisogno di luce, aiuto, amore sempre.

 

L’articolo in inglese

Art considered a human right and the manifesto of art for human rights  in Cairo in the world premiere with H.E. Moushira Khattab

 

Presented in world premiere in Cairo at Kotob Khan after years of preparation and rewriting , the human rights manifesto on the 70th anniversary of the universal declaration of human rights by Eleanor Roosevelt.  “The right to life is profoundly linked to the right to art”, this is one of the concepts expressed by the manifesto where for the first time in the world there is a chapter on the right to love which is the primary source of art.Very often relationships dictated by authentic love are broken, manipulated, considered “moments” not necessary and therefore to be canceled without any scruple, providing incurable wounds and unbridgeable pain. The human rights manifesto embraces this aspect of everyone’s life and links it with the right to art, an expression of life. Art, love, life are indispensable entities necessary to each other.First to signing the art human rights manifesto for humans, has been person,  a truly internationally famous person,  who has always fought for human rights that primarily affirm the right to life, this is what S.E. Moushira Khattab says,  first to sign the Manifesto.

Moushira Khattab is the author of the law against female genital mutilation in Egypt for the whole world. The author of the manifesto is an international artist and ambassador of peace, Wardal, but he does not consider himself the true author of the manifesto, as the manifesto, he says, is the result of trajectories of many artists committed to giving art his true meaning: that of helping to live, to love, to think, to know, to explore, to socialize, to eliminate diversity, understanding, to grow in a healthy and beneficial way, to enlighten, to give joy where there is pain.

To the signature of S.E. Moushira Khattab have joined signatures like that of Gamal Nkrumah, intellectual, art critic, journalist, son of Kwame Nkrumah, who gave independence to Ghana. On the manifesto appears the signature of Mrs. Suzanna Mitchel Egan, author of “The Line”, a book that is having a worldwide success and is based on human rights. The manifesto is indispensable for truly identifying art in its meaning as the light of humanity and action towards universal love.

The successive presentations of the manifesto will soon be made by the various countries whose list is to be interminable, since everywhere one needs light, help, love always.

L'Autore

Lascia un commento