La miglior cosa del futuro è che arriva un giorno alla volta.

Abraham Lincoln

Marrakech capitale delle start up internazionali

0

Per la prima volta l’antica città di Marrakech è diventata la capitale delle start up e dell’imprenditorialità giovanile e femminile. E’ in corso infatti nella “città rossa” la quinta edizione del Global Summit sull’imprenditorialità. L’idea di organizzare questo summit economico nella città del sud del Marocco era venuta al re Mohammed VI durante il suo incontro con il presidente degli Stati Uniti, Barack Obama, a Washington, nel novembre del 2013.

L’innovazione come fonte di competitività

global summitSecondo quanto spiegano gli organizzatori, il forum “ha lo scopo di rendere l’innovazione una fonte essenziale della competitività che è al centro delle priorità di questa iniziativa, incoraggiando lo sviluppo di una strategia per una crescita inclusiva”. I due capi di stato avevano anche espresso la volontà di sviluppare una cooperazione triangolare strategica in Africa, in particolare nelle zone di accesso all’energia e alla sicurezza alimentare.

L’incontro tra Mohammed VI e Joseph Biden

Alla vigilia dell’appuntamento che sta vedendo riuniti centinaia di imprenditori africani e nord americani, il re del Marocco, Mohammed VI, ha ricevuto nel palazzo reale di Fes il vice presidente degli Stati Uniti, Joseph Biden. Secondo quanto ha reso noto l’agenzia di stampa marocchina “Map”, Biden si trova in Marocco per partecipare proprio ai lavori del Global Summit sull’imprenditorialità in corso a Marrakech. I colloqui fra il re marocchino e il vicepresidente degli Stati Uniti si sono concentrati proprio sui temi dell’economia, e in particolare sul rafforzamento del partenariato strategico tra i due paesi e sullo sviluppo delle relazioni economiche, tema anche del summit sull’imprenditorialità che ha come titolo: “Sfruttare la potenza della tecnologia per l’innovazione e l’imprenditorialità”.

Marrakech, una piattaforma per l’imprenditorialità femminile

Si tratta di una piattaforma usata dagli imprenditori dei due paesi e dimostra secondo la “Map” “l’attenzione di Mohammed VI che intende promuovere l’imprenditorialità in particolare delle donne”. La scelta del Marocco come paese ospitante, che vede questo evento per la prima volta in un paese arabo e africano, “dimostra il ruolo svolto dal paese nello sviluppo economico dell’Africa; alla luce anche dell’attenzione di cui gode da parte dei media africani a internazionali essendo decine le testate giornalistiche che si sono accreditate”.

Hamza Boccolini

L'Autore

Lascia un commento