La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

Nazaret-Gerusalemme in 11 tappe

0

Il sentiero del discepolo  è più che una guida turistica. E’ un libro che nasce per offrire a chiunque lo desideri la possibilità di ripetere l’esperienza dei discepoli di Gesù, che camminavano con lui e si nutrivano della sua Parola. L’autore è Silvano Mezzenzana, direttore di un’agenzia di viaggi di Milano, appassionato di studi biblici, che dal 1980 percorre le strade di Palestina, Israele, Giordania, Libano, Siria, Turchia, Iraq, Iran ed Egitto, per vivere questa particolare geografia. Scrive l’autore nella premessa: «Negli ultimi tre anni, grazie anche alle nuove tecnologie che ci consentono di camminare con sicurezza lungo i percorsi senza dover segnare il territorio nemmeno con la vernice sui sassi, ho cominciato a progettare e realizzare un itinerario che avevo in testa ma che bisognava provare concretamente». Un itinerario, che seguendo una via «diretta» da Nazaret a Gerusalemme in 11 tappe, attraversa in tutta sicurezza territori che si trovano in un contesto ancora afflitto da grandi problemi.

Il cammino è la metafora dell’esperienza umana. Per questo il percorso è dedicato a tutti coloro che amano il cammino per motivi spirituali, culturali o di puro piacere. Per i «camminatori cristiani» sarà possibile rivivere l’esperienza dei discepoli che percorrevano con Gesù le strade della Palestina, seguendo l’itinerario del Vangelo di Luca che viene proposto nella seconda parte della guida. L’itinerario spirituale è accompagnato dalle parole illuminanti di Carlo Maria Martini, che ha sempre considerato questa terra come «sua».

«Il nostro obiettivo è una via “diretta” di pellegrinaggio da Nazaret a Gerusalemme, inteso come pellegrinaggio cristiano, cioè come riferito alle esperienze di Gesù Cristo e dei suoi discepoli – sottolinea Mezzenzana nella premessa -. Questa direttrice sarà la spina dorsale sulla quale si potranno poi innestare tutte le varianti che ciascuno vorrà realizzare, a est e a ovest del percorso principale, sfruttando la ricca possibilità di attraversare colline e wadi per raggiungere località e toponimi sicuramente affascinanti, se non per il presente, certamente per la memoria biblica…».

Per utilizzare al meglio la guida è anche disponibile su App Store e Google Play la App «Il Sentiero del Discepolo», che consente di orientarsi lungo il percorso attraverso il GPS dello smartphone grazie alle mappe digitali disponibili per ogni tappa.

Il 13 giugno a Milano la guida sarà presentata nel corso di una conferenza stampa presso la Fondazione Ambrosianeum alle ore 11 e di un incontro con il pubblico alla Libreria Terrasanta alle ore 18.30 (in allegato la locandina con tutte le informazioni).

L'Autore

Lascia un commento