La miglior cosa del futuro è che arriva un giorno alla volta.

Abraham Lincoln

News dal mondo. Washington, Abuja, Roma-Tripoli…

0

Roma- Tripoli.  Il peschereccio italiano ‘Tramontana’ di Mazara del Vallo, è stato sequestrato da una motovedetta libica nel golfo della Sirte mentre, secondo le prime informazioni, si trovava nell’area insieme ad altre imbarcazioni. Lo riferisce una nota della Farnesina, aggiungendo che il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi ha dato “istruzioni all’ambasciatore d’Italia, Giuseppe Buccino, di adoperarsi prontamente con la massima efficacia al fine del corretto trattamento e di un rapido rilascio dei membri dell’equipaggio e dell’imbarcazione, costretta a dirigersi verso il porto di Misurata”.  “La Farnesina precisa che non sono ancora chiare le ragioni del sequestro, verosimilmente legate ad attività di pesca, in acque peraltro definite ad “alto rischio” e dunque sconsigliate da parte del Comitato Interministeriale per la Sicurezza dei Trasporti e delle Infrastrutture”.

Washington. Primo meeting nazionale  negli Stati Uniti il 23 luglio dei leader politici e accademici musulmani. L’evento segue l’intensificarsi degli attacchi da parte del presidente Donald Trump e dei suoi sostenitori conrro Ilhan Omar e Rashida Tlaib, le prime due donne musulmane al Congresso.

Abuja. Il 22 luglio itto persone, tra cui un reporter, sono rimaste uccise  durante gli scontri tra le forze di sicurezza nigeriane e il Movimento Islamico shiita che chiedeva il rilascio del suo leader Ibrahim el-Zakzaky, in carcere dal 2015, le cui condizioni di salute si sarebbero aggravate nelle ultime settimane.

Tripoli.  Il peschereccio italiano ‘Tramontana’ di Mazara del Vallo, è stato sequestrato da una motovedetta libica nel golfo della Sirte mentre, secondo le prime informazioni, si trovava nell’area insieme ad altre imbarcazioni. Lo riferisce una nota della Farnesina, aggiungendo che il ministro degli Esteri Enzo Moavero Milanesi ha dato “istruzioni all’ambasciatore d’Italia, Giuseppe Buccino, di adoperarsi prontamente con la massima efficacia al fine del corretto trattamento e di un rapido rilascio dei membri dell’equipaggio e dell’imbarcazione, costretta a dirigersi verso il porto di Misurata”.  “La Farnesina precisa che non sono ancora chiare le ragioni del sequestro, verosimilmente legate ad attività di pesca, in acque peraltro definite ad “alto rischio” e dunque sconsigliate da parte del Comitato Interministeriale per la Sicurezza dei Trasporti e delle Infrastrutture”.

 

L'Autore

Lascia un commento