La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

Storia di un “ospite indesiderato” e di un’amicizia

0

“Gli ultimi quattro giorni lo avevano sfiancato più di cento trasferte in Niger o in altri posti dove precipitarsi in piena emergenza. Adesso che la missione era compiuta poteva, anzi doveva, ricominciare a pensare al suo immediato futuro, con uno stato d’animo non troppo diverso da quello degli equipaggi dei B-17 quando, dopo aver sganciato l’ultima bomba sulla Germania schivando la contraerea e i caccia della Luftwaffe , aspettavano che il comandante pronunciasse la frase magica “…e adesso voliamo per noi stessi”. Franco De Chiara “Offerta Speciale” (Albatros)

“Offerta speciale”, pubblicato dalla casa editrice Albatros, è l’ultimo romanzo di Franco De Chiara, giornalista e scrittore dotato di uno straordinario talento sempre più raro, quello dell’ironia. Un’ironia a volte lieve, a volte pungente e amara, a volte persino crudele, ma sempre arguta, e che è poi la cifra del suo modo di raccontare, della sua visione del mondo e del suo linguaggio, che di essa si nutre e grazie ad essa, riesce a rimanere sempre alto anche quando è contaminato da modi di dire che appartengono al nostro quotidiano, alla pubblicità, ai media. Il protagonista è Marcello, un inviato tv sessantenne, che, dopo una lunga pausa dovuta a seri problemi di salute, si rituffa nel lavoro, sperando che “l’ospite indesiderato”, come lo chiama lui, non si faccia vivo un’altra volta, senza sapere che l’ospite indesiderato, lo ha comunque cambiato per sempre. Profondamente e inesorabilmente. Come fa del resto con tutte quante le sue vittime, nelle quali, quando batte in ritirata, lascia come segno indelebile dubbi che finiranno per insinuarsi ovunque, veli strappati, indiosincrasie sempre più intense, insofferenza per il mondo che li circonda, percepito come inadeguato, scomodo ed estraneo. Chi gli sopravvive, come Marcello, viene messo brutalmente di fronte a se stesso, a quello che ha fatto, a quello che farà o non riuscirà a fare, al tempo che gli rimane. E’ una sorta di iniziazione laica che ridimensiona ogni certezza, cambia il punto di vista di 180 gradi sulla realtà. Produce una piccola, immensa rivoluzione. Un’esperienza dalla quale si esce completamente diversi da come si era prima e con la sensazione che gli altri, con i quali la distanza diventa siderale, non possano capire. L’ospite indesiderato accende la coscienza e rende paradossalmente più liberi e finalmente pronti anche a “volare solo per se stessi”. “Offerta speciale” è la storia di questa metamorfosi, ma anche della nostalgia dei sogni rasi al suolo dall’ospite indesiderato, è la storia di ciò “che è stato” e che diventa all’improvviso passato, è la storia di una ritrovata e bellissima amicizia, come quella con Miguel, e di una mission in cui Marcello si lascia coinvolgere per realizzare l’ultimo desiderio dell’amico, che sta per perdere la memoria, un’impresa quasi impossibile: quella di ritrovare Eleonora, il suo grande amore di gioventù, diventata suora di clausura. Una ricerca ricca di suspense e di mistero che si intreccia con il flusso di ricordi, di pensieri, di paure, di rimpianti per ciò che non è stato. Ma a fare da sfondo a questo romanzo che è uno straordinario affresco denso di umanità, ci sono anche alcuni luoghi del mondo che nella memoria e attraverso il nuovo presente diventano metafora di quel senso strano della vita, lasciato in dono dall’ospite indesiderato. Un romanzo davvero intenso, che offre chiavi differenti ai differenti lettori. De Chiara, che è stato storico inviato di Chi l’ha visto (Raitre), ha scritto anche un libro di racconti dal titolo “Non più di nove minuti” (Lindau), “Il navigante” (Carabba), una bellissima storia dedicata al mare e “Le cose sono strane”, uscito nel 2013 con Onda Anomala.

L'Autore

Lascia un commento