Il futuro entra in noi, per trasformarsi in noi,
molto prima che accada.

Rainer Maria Rilke

Pepper, il primo robot con un cuore

0

robot pepper Il Giappone, patria della tecnologia, conquista un nuovo primato. Infatti è qui che verrà messo in vendita, per la prima volta, un robot capace di interpretare le emozioni degli uomini. Il suo nome è Pepper ed è stato descritto come un robot dotato di cuore, capace di riconoscere le emozioni e di reagire di conseguenza a sentimenti ed emozioni quali rabbia, gioia, irritazione e tristezza. Progettato dalla Softbank Corp, una compagnia di comunicazioni, sarà in vendita a partire da questo sabato. La Softbank Corp metterà sul mercato mille robot al mese al prezzo di partenza di mille sterline l’uno, più una tassa mensile per un contratto di software della durata di tre anni. Soltanto in Giappone ci sarà, inoltre, la possibilità per le aziende di affittarne uno a 7,70 sterline l’ora.

Il servizio sarà disponibile Oltreoceano a partire dal 2016, grazie alla collaborazione dell’Alibaba Group, azienda cinese, e della FoxConn di Taiwan. Ispirato al personaggio di Astro Boy, famoso robot dei cartoni animati che non aveva un cuore (come ha rivelato Masayoshi Son, CEO della Softbank), Pepper è alto quasi 122 cm, pesa circa 28 kg, appare completamente calvo, con braccia mobili e ruote al posto delle gambe, ed è stato progettato per sviluppare la sua personalità in base alle esperienze di interazione con gli uomini. La creazione di questo piccolo automa, che riflette l’impegno della compagnia a creare macchine intelligenti che permettano un’interazione emozionale nella vita di tutti i giorni, è un nuovo passo verso la creazione dell’intelligenza artificiale e della perfezione. Isaac Asimov docet.

L'Autore

Lascia un commento