La gente ha sempre dichiarato di voler creare un futuro migliore.
Non è vero. Il futuro è un vuoto che non interessa nessuno.
L'unico motivo per cui la gente vuole essere padrona del futuro
è per cambiare il passato.

Milan Kundera

Protezione Civile: accordo fra San Marino e Ordine di Malta

0

protezione civileIl Segretario di Stato per il Territorio e l’Ambiente, con delega alla Protezione Civile, della Repubblica di San Marino Antonella Mularoni, e il Grande Ospedaliere del Sovrano Ordine di Malta, Dominique de La Rochefoucauld-Montbel, hanno firmato lo scorso 22 aprile, nel palazzo Magistrale a Roma, un Memorandum d’Intesa in materia di protezione civile. Il Memorandum, che conferma le eccellenti relazioni esistenti fra le due entità statuali sin dal 1935, riguarda, in particolare, le attività di formazione, prevenzione, intervento e ripristino delle normali condizioni di vita a seguito di necessità derivanti da catastrofi naturali o particolari situazioni climatiche e atmosferiche che dovessero compromettere la sicurezza dei cittadini sammarinesi. Tali attività saranno concordate nel dettaglio tra il Dipartimento Territorio e Ambiente – Servizio Protezione Civile della Repubblica di San Marino e il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta (CISOM), che conta oltre 4.700 volontari su tutto il territorio italiano.

I responsabili delle due strutture, Fabio Berardi e Mauro Casinghini, nanno già avuto alcuni incontri per valutare le modalità migliori di attuazione dell’accordo stesso. “Siamo molto lieti della collaborazione di fiducia che si è stabilita tra la Repubblica di San Marino e il Sovrano Ordine di Malta per aiutare le vittime delle catastrofi naturali e l’accordo firmato oggi esprime questa sincera volontà” ha dichiarato il Grande Ospedaliere dell’Ordine di Malta, nel corso della cerimonia. Il Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta esprime l’operatività dell’Ordine di Malta in Italia nell’ambito degli interventi di Protezione Civile. I suoi volontari sono sempre in prima linea nel fronteggiare le emergenze post calamità, come i terremoti dell’Aquila e dell’Emilia, così come quelle umanitarie: dal 2008 garantisce soccorso a bordo delle unità navali della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza per il soccorso di migranti nel Canale di Sicilia. Alla cerimonia hanno preso parte anche l’Ambasciatore di San Marino e il Ministro Plenipotenziario presso il Sovrano Ordine di Malta, Giuliano Bianchi di Castelbianco e Roberto Saccarello.

L'Autore

Lascia un commento