Sogni, promesse volano... Ma poi cosa accadrà?

Gianni Rodari

San Valentino, romanticismo tra passione, etica e opportunità

0

Arriva puntuale, e stavolta lo fa di sabato. Tra rose, baci, dolci e valentine, ci si prepara alla festa degli innamorati. E secondo tradizione.

Per le più saranno fiori e cena a lume di candela, che non passano mai di moda. Il 14 febbraio il maschio italiano si riscopre galantuomo, sebbene più per opportunità che per “sostanza”: mentre per le donne è importante celebrarlo, per gli uomini, generalmente, è vissuto come un’aspettativa, tutta al femminile, da non tradire. Ma se l’appuntamento non è gradito – donna avvertita mezza salvata – un improvviso mal di testa, una sopraggiunta riunione di lavoro e persino il cane malato potrebbero mandare a monte il programma della serata.

Con Cupido anche il viaggio si fa romantico e l’amore si riscopre in alta quota

viaggi-san-valentinoRomanticismo è la parola d’ordine anche per chi sceglie di partire. Secondo la classifica di Travel Republic sono cinque le “destinazioni al bacio”: Praga, Budapest, Venezia, Barcellona e Parigi. Ma anche la montagna esercita il suo fascino. A chiedersi il perché gli innamorati scelgono di scalare le vette innevate è uno studio condotto su circa 1000 coppie italiane di età compresa tra i 18 e i 60 anni, attraverso un monitoraggio online sui principali social network, blog, forum e community dedicate. Sarà per l’aria più ossigenata, il panorama mozzafiato, la natura o per le attività che offre, 6 coppie su 10 (57%) vedono la montagna come un’opportunità per recuperare il rapporto amoroso.

“La montagna ha sempre una valenza salutare, sia per il benessere personale, sia per quello della coppia”, spiega Michele Cucchi, psichiatra e direttore sanitario del Centro Medico Santagostino di Milano. “Quando si va in montagna, infatti, si ha l’impressione di entrare all’interno di un ecosistema in cui la forza della natura è dominante, padrona. Accade così che ciascuno tende ad integrarsi in questo ambiente, adottando uno stile più eco-sostenibile e predisponendosi a cogliere la bellezza della natura circostante”.

Fiori per una buona causa

rose-rosse-di-san-valentinoTradizione vuole che i fiori siano simbolo di affetto, amore e delle passioni più focose. Tra mille forme, fragranze e colori, c’è spazio anche per la solidarietà. La Caritas altoatesina e l’associazione dei floricoltori dell’Alto Adige, in occasione della festa degli innamorati, tornano a proporre “Regali solidali”, l’iniziativa per cui chi acquisterà un omaggio floreale coltivato da uno dei 31 esercizi aderenti al progetto contribuirà a combattere la piaga della denutrizione nei paesi più poveri dell’Africa. “Molti fiori che vengono regalati il giorno di San Valentino provengono da Paesi del Sud del mondo e sono prodotti in condizioni di lavoro precario e danneggiando la terra”, dice Judith Hafner, collaboratrice Caritas dell’Ufficio esteri. “Per queste ragioni la Caritas sostiene l’iniziativa dei floricoltori dell’Alto Adige, che offriranno fiori di propria produzione e doneranno parte del ricavato per un progetto di sviluppo della Caritas in Africa riguardante la coltivazione di alberi da frutta”.

Passata la festa, gabbatu lu santo

Per chi non avesse ancora trovato la sua anima gemella, non c’è di che disperare. Alla vigilia di San Valentino uscirà il libro di Hannah Fry, insegnante di matematica all’ University College di Londra, dal titolo “The mathematics of love”. Come trovare il vero amore seguendo algoritmi e regole matematiche. Uno studio che potrebbe rivoluzionare le regole del cuore e far felici le menti più fredde e calcolatrici. Ma in attesa di districarsi tra calcoli e percentuali per individuare la persona giusta, niente paura. Passata la festa, gabbatu lu santo. In fondo, è già domenica e il festeggiato sarà San Faustino, patrono dei single.

Erica Antonelli

 

L'Autore

Lascia un commento