La miglior cosa del futuro è che arriva un giorno alla volta.

Abraham Lincoln

Scuola e formazione, protagonisti alla Fiera di Verona

0
Da giovedì 28 a sabato 30 novembre, alla Fiera di Verona si è tenuta la 29ma edizione di “Job&Orienta”, salone dedicato a scuola, formazione, orientamento professionale e lavoro: periodico appuntamento nazionale, promosso da VeronaFiere e Regione Veneto insieme a ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, e ministero del Lavoro e Politiche Sociali.
Convegni, dibattiti, workshop, testimonianze di protagonisti con ospiti di rilievo del mondo politico ed economico, nonché laboratori interattivi, simulazioni e momenti di animazione, volti anche a docenti e dirigenti scolastici (con l’opportunità di aggiornarsi su temi essenziali come alternanza scuola.- lavoro, o le nuove tecnologie per la didattica), i “piatti forti” della manifestazione. Cui hanno partecipato, per la parte espositiva, scuole, accademie, Università (circa 130, di cui 30 estere), enti di formazione e di ricerca, istituzioni varie, imprese, centri per l’impiego, agenzie di servizi per il lavoro, associazioni professionali:intorno alle 2 aree tematiche “Istruzione ed Educazione” e “Università, formazione e lavoro”, con vari percorsi interni.”Lo spazio dedicato in questa manifestazione a scuole e Università- ha osservato Freddy Nicolas, direttore dell’importante scuola di lingue romana “”ProLingua international” – è fondamentale. I giovani hanno un forte bisogno di orientamento; mentre tra le conoscenze da acquisire, quella delle lingue  è davvero indispensabile, in un mondo sempre più globalizzato. Ecco perché Job&Orienta organizza questo appuntamento periodico, che offre la possibilità, da un lato, di una migliore formazione universitaria, di specializzazioni di vario genere per chi sta già studiando; e, dall’altro,di essere meglio orientati nella ricerca del lavoro. A quest’evento siamo invitati come partner per mettere a disposizione dei visitatori di Job&Orienta l’esperienza di Prolingua, che collabora con importanti realtà internazionali soprattutto sul piano della formazione linguistica”.
.
Prolingua è nata nel 1992 a Roma, e insegna, a studenti provenienti  da oltre 120 Paesi, più di 20 lingue tra le più’ diffuse nel mondo, con le tecnologie più’ moderne e occupandosi anche della formazione dei docenti stessi, che possono acquisire un’adeguata preparazione all’insegnamento .”In un’Italia ancora lontana dagli standard europei in tema di conoscenze linguistiche della popolazione”, sottolinea Giada Marcelli, responsabile della didattica di ProLingua, “e dove gli stessi governi non riescono ad attuare strategie risolutive del problema (abbondano provvedimenti e  fondi per fiere e convegni, ad esempio, ma non ci si preoccupa della formazione linguistica di studenti e dirigenti d’azienda), ProLingua vuol dare il suo contributo, nel quadro delle varie direttive comunitarie, e soprattutto del QCER, il Quadro Comune Europeo di Riferimento per la Conoscenza delle lingue messo a punto tra il 1989 e il 1996. Tutto questo, mettendo a disposizione di utenti e aziende le nostre conoscenze in glottologia, anche con piattaforme informatiche specifiche, a prezzi interessanti”. “A Verona- aggiunge Freddy Nicolas – presenteremo la nostra offerta formativa: ora arricchita dalla collaborazione con “Rosetta Stone” (il riferimento è alla celebre Stele bilingue trovata nel 1799 dai francesi nel Delta del Nilo, che fu fondamentale per la comprensione della lingua egizia N..d,R:), importante piattaforma online che offre 24 lingue, e con “Global Exam”, altra piattaforma di preparazione, invece, agli esami e alle varie certificazioni linguistiche”.

“Le persone – ha concluso Freddy Nicolas- oggi devono “imparare ad imparare”: cioè,apprendere le lingue non passivamente come mera conoscenza teorica, ma attivamente come abilità pratica da esercitare. In molti Paesi UE sin dall’infanzia gli studenti usano le lingue straniere a scuola e hanno una maggiore esposizione, perché ad esempio i film non vengono doppiati, ma proiettati nella lingua originale con sottotitoli. Il nostro approccio è in linea con le più recenti scoperte delle neuroscienze: le quali dimostrano che la comunicazione linguistica stimola maggiori attività neuronali, con le sinapsi deputate specificamente alla comunicazione orale, nelle zone laterali della corteccia cerebrale; mentre nell’amigdala si elaborano, sin dalla più  tenera età, i processi logici che permettono di definire la visione del mondo. A Prolingua non si studiano le nozioni ma si esercitano le competenze linguistiche, nel quadro di un processo completo di apprendimento. Solo questo porta a una vera competenza spendibile poi nel mondo del lavoro”.

L'Autore

Lascia un commento