La miglior cosa del futuro è che arriva un giorno alla volta.

Abraham Lincoln

Talenti d’Italia

0

Van AlderenÈ impressionante la differenza che esiste tra la percezione e la realtà. Gli italiani percepiscono l’Italia come un Paese depresso, pieno di difficoltà e la gente sembra non avere più ambizioni. Se invece parliamo con gli stranieri, le persone che vivono all’estero pensano all’Italia come ad un piccolo paradiso terrestre, vivono con grande entusiasmo il pensiero di poter visitare l’Italia ma soprattutto ambiscono a vivere all’italiana. L’arte, la cultura, il territorio, in un così piccolo spazio tanta diversità. Le persone dall’estero ci ammirano, ma anche gli stranieri che vivono in Italia. Maarten van Aalderen, olandese corrispondente dall’Italia per il quotidiano De Telegraaf, per quattro volte Presidente dell’Associazione della Stampa Estera e scrittore, con la pubblicazione del libro “Talenti d’Italia” ci mostra
quanto sia importante la fiducia nella forza delle idee.

Maarten ha iniziato il suo percorso di scoperta dello Stivale con il suo primo libro “ Il Bello dell’Italia” dove in un viaggio tra i colleghi giornalisti della Stampa Estera ha dato voce alle tante cose belle che gli stranieri amano dell’Italia. Il suo secondo libro è stato presentato al pubblico il 7 aprile alla presenza del Ministro dei Beni e delle Attività Culturali Dario Franceschini, di Luisa Todini Presidente del Comitato Leonardo, di Aldo Cazzullo giornalista del Corriere della Sera e si intitola “Talenti d’Italia”.

van alderen2Nel momento in cui l’Italia attraversa la più grave crisi economica e lavorativa degli ultimi 30 anni, n Aalderen ha saputo dimostrare con la concretezza che “c’è sempre uno spiraglio per
chi è pronto a cogliere le opportunità”. “Talenti d’Italia” parla di 21 giovani imprenditori che si sono distinti in varie attività dal cinema alla musica, dall’informatica al designer e tanto altro: 10 ragazzi e 11 ragazze, che con la loro intelligenza, intraprendenza e caparbietà ce l’hanno fatta, giovani che con grande capacità progettuale non sono espatriati, non sono andati all’estero, ma hanno preferito lanciare una sfida al futuro nel nostro Paese, e ci sono riusciti. Noi non conoscevamo queste storie, perché nessuno ce le aveva raccontate, perché i media ci raccontano le storie difficili, prive di successo.

Maarten, un olandese, uno straniero che ama l’Italia, invece ha cercato una Italia che riparte, i germogli dell’economia vivente. Girando l’Italia da nord al sud ha intervistato, giovani, nuovi imprenditori, che nell’Italia ancora credono. Questi giovani non hanno incontrato una strada facile, ma hanno avuto fiducia nel nostro Paese. Una generazione assolutamente consapevole del mondo in cui vive ma anche della forma che vuole dargli. In un mondo globalizzato non è bene essere troppo timidi, noi siamo i creatori delle eccellenze , siamo il “Made in Italy” apprezzato, invidiato e copiato da tutto il mondo.
L’Italia è un Paese dalle mille meraviglie che può avere futuro per chi ha voglia di futuro, perché è un Paese aperto all’incontro con la diversità. Le sue Meraviglie non si trovano soltanto dentro un Museo, o raffigurate in un libro, si trovano in mezzo alla gente, in mezzo alla strada camminando con il naso all’insù, la creatività degli Italiani è difficilmente esportabile, è insita nella loro genetica.

Gli italiani fanno scoprire alla gente il gusto dell’emozione. Leggere questo libro restituisce al lettore la piena energia e l’entusiasmo, doti di cui noi italiani siamo veramente ricchi, la fiducia nella caparbietà a chi ha l’ambizione di lanciare una sfida al futuro. Oggi con la rete siamo collegati, le nostre idee, le nostre potenzialità possono essere messe velocemente al servizio dell’umanità.

Grazie a Maarten van Aalderen che ancora una volta con la sua semplicità e con il suo entusiasmo
ha saputo tradurre in parole quello che noi italiani molto spesso dimentichiamo di essere. Un libro senz’altro da leggere.

L'Autore

Lascia un commento