«Lei sogna di ..far tredici? » Ma lo farà sicuro!

Gianni Rodari

Trasmutazioni. In mostra i pezzi unici dell’autore di “Stelle danzanti”

0

Il 1° luglio, dalle ore 19.00, presso la galleria Evasioni Art Studio (via de’ Delfini 23 – piazza Margana), l’artista ultra-pop neosimbolico Elio Varuna ha presentato “TRASMUTAZIONI”, di Gabriele Marconi, prima esposizione di SCULTURE-OGGETTI DI DESIGN, create con elementi naturali e industriali, in dialogo con le opere delle artiste Kristina Milakovic e Giulia Spernazza.

Qual è l’ispirazione che porta lo scrittore di saghe di successo come quella delle “Stelle Danzanti” (della quale sta preparando il terzo e ultimo capitolo) a “trasmutare” elementi della natura in oggetti d’arte e di design?

«La trasmutazione – spiega Marconi – è il più alto approdo della ricerca alchemica. Raggiungere quel traguardo significa percorrere una strada lunga e difficile, nella quale l’adepto si trova di fronte a prove e sfide che necessitano di capacità, arti e volontà. Capacità che vanno al di là di quelle note e che spesso esulano (apparentemente) dalle virtù proprie dell’operatore. Lo stesso, in un certo senso, vale per la scrittura, dove l’autore è sub-creatore (per dirla con J.R.R. Tolkien) e, nel mondo che crea, assiste a “miracoli” che spesso sorprendono lui stesso, andando al di là delle sue stesse intenzioni».

L’elemento naturale, in TRASMUTAZIONI, assume nuove forme e testimonia il percorso dell’Artifex, capace di legare materiali industriali e di design come il plexiglas a una foglia seccata dal sole o un legno portato dal mare, creando un manufatto evocativo e nuovo. Pezzi unici che nascono da una visione, dalla ricerca e dal lavoro artigianale. Proprio come la materia che si trasforma – sempre – riflettendo l’evoluzione dello spirito umano

L'Autore

Lascia un commento