«Lei sogna di ..far tredici? » Ma lo farà sicuro!

Gianni Rodari

Turchia, vince Erdogan

0

turchiaTra instabilità politica e sogni infranti, in un clima rovente caratterizzato da rigurgiti di antiche divisioni, fragilità sui confini segnati dalla guerra in Siria che ha già portato nel paese oltre 2 milioni di profughi, da attentati e conseguenti limitazioni sempre più preoccupanti al potere giudiziario e alla libertà di stampa, la Turchia domenica è andata alle urne per la seconda volta in pochi mesi e ha votato il partito del presidente. L’ Akp ha ottenuto quasi il 50%, conquistando una netta maggioranza di seggi (315 su 550). L’ affluenza alle  urne è stata altissima: oltre l’87. “Il voto è un messaggio al Pkk. Violenze e carneficine non possono coesistere con democrazia e rispetto delle leggi”, è stato il commento a caldo del presidente Recep Tayyp Erdogan, che dal voto dello scorso 7 giugno scorso era uscito per la prima volta dal 2002 con una percentuale, 40 per cento, che non gli consentiva di governare da solo. Ha vinto la politica del pugno di ferro.

 

Velia Iacovino

L'Autore

Lascia un commento