«Lei sogna di ..far tredici? » Ma lo farà sicuro!

Gianni Rodari

L’albero di Natale? Quello vero in California si affitta

0

l'albero di natale nasce da quiAlberi veri o finti? A pochi giorni dal 25 dicembre uno dei principali protagonisti della scena, già presente in quasi tutte le case, è l’albero di Natale. E se la scelta di un abete finto, come rivelato dal New York Times, sarebbe in crescita, visto che dopo una spesa iniziale è poi possibile riutilizzarlo per almeno 20 volte, c’è anche chi preferisce addobbare l’ambiente con uno reale. Ecco allora arrivare dalla California un’idea green per conservare e tutelare questi alberi anche durante il resto dell’anno.

L’idea green che viene dalla California

Noleggiare una pianta vera per il periodo natalizio, restituirla a fine stagione per poi poterla riutilizzare l’anno successivo. E’ questa la novità introdotta dall’azienda americana ‘Living Christmas‘ che direttamente dalla California ha pensato a un’idea green per mantenere intatta la tradizione natalizia di addobbare gli alberi, tutelando però allo stesso tempo la loro sopravvivenza. In questo modo è infatti possibile ordinare, anche per diversi anni, lo stesso albero, che verrà portato nella propria abitazione all’interno di un vaso, pronto per essere decorato. E dopo il 6 gennaio la stessa azienda si occuperà di raccogliere e conservare tutti gli abeti affittati in un’area industriale dismessa. Lì verranno fatti crescere fino all’anno successivo, quando saranno pronti ad essere nuovamente affittati e adornati a festa.

Che fine fa l’albero di natale in affitto?

E se l’albero nel frattempo è diventato troppo grande per essere noleggiato verrà donato a progetti di rimboscamento. Anche in Italia alcune aziende e vivai si occupano della restituzione di una pianta al termine del periodo natalizio, ma l’originalità di ‘Living Christmas’ sta nell’opportunità da questi offerta di poter riaffittare lo stesso albero per l’anno successivo.

L'Autore

Lascia un commento