"Tutto è fatto per il futuro, andate avanti con coraggio".

Pietro Barilla

Aluei: “Giù le mani dal Nuovo Cinema Aquila”

0

compositore“Chiudere il  Nuovo Cinema Aquila è affossare la libertà creativa. Questa sala è un punto di riferimento del cinema indipendente. Cancellarlo significa far vincere la mafia delle multinazionali”. Durissime le parole del compositore Louis Siciliano, ormai conosciuto in tutto il mondo come Aluei, in prima linea contro la decisione del Comune di Roma di far sgombrare i locali di uno dei luoghi simbolo della cultura giovane di Roma, da anni emblema di un movimento artistico indipendente che ancora esiste e resiste.  Membro della prestigiosa giuria internazionale del Riff (composta dalla famosissima star di Bollywood Vishakha Singh, dal fotografo di scena Philippe Antonello, dalla produttrice Ines Vasiljevic, dal documentarista Antonio Pezzuto, dall’attrice giapponese Jun Ichikawa e dall’autore di Raitre 3 Fabio Man) il premio che si tiene proprio  in questi giorni nella Multisala che si trova nel quartiere Prenestino Aluei, in arrivo a Roma per la serata inaugurale della kermesse, è tra gli artisti più agguerriti.

“L’uomo fiammifero” di Marco Chiarini, “Spaghetti story” di Ciro De Caro, “Amore liquido” di Marco Loca Cattaneo, “Fuoristrada” di Elisa Amoroso e una moltitudine di documentari sono stati proiettati qui al Nuovo Aquila e il pubblico li ha potuti conoscere e apprezzare. Per questa storica multisala sono passati celebri maestri, come Sorrentino e Bellocchio per promuovere i colleghi più giovani. Ora tutto ciò potrebbe finire. Il consorzio Sol. Co, che ha in gestione la sala, sottratta ai beni della banda della Magliana, ha infatti ricevuto dal Comune di Roma la revoca della concessione e la richiesta dello sgombero della struttura entro il prossimo 9 giugno.Il Rome Independent Film Festival 2015 , che si apre l’8 maggio con la proiezione di “Mi chiamo Maya” di Tommaso Agnese e “A Blast” di Syllas Tzoumerkas non potrà essere l’ultimo grande evento di questo luogo simbolo.

Aluei, geniale e giovane padre della musica olistica, promette battaglia proprio dal palco del Riff.E grande è l’attesa per il suo ritorno nella capitale, dove il 14 giugno terrà allo Ials un workshop nel corso del quale spiegherà al pubblico il suo rivoluzionario metodo di rigenerazione attraverso il suono che lo sta portando in giro in tutto il mondo.  Autore della colonna sonora del film “A Napoli non piove mai” di Sergio Assisi, Aluei sta lavorando alla creazione delle musiche di “My Italy” diretto da Bruno Colella e prodotto da Angelo Bassi. Sua è anche la musica del real movie  sulla Terra dei Fuochi, “Il segreto di Pulcinella” della regista Mary Grifo.

L'Autore

Lascia un commento