La gente ha sempre dichiarato di voler creare un futuro migliore.
Non è vero. Il futuro è un vuoto che non interessa nessuno.
L'unico motivo per cui la gente vuole essere padrona del futuro
è per cambiare il passato.

Milan Kundera

Con quale canzone fai sesso?

0

sesso canzoneChiudiamo gli occhi e immaginiamo per un attimo la scena del famoso film “ Ghost”, la scena più discussa, quella in cui la protagonista Demi Moore è attenta a plasmare un vaso di creta e il suo convivente interpretato da Patrick Swayze la abbraccia incominciando a fare sesso. Orbene, qual è la prima nota musicale che vi viene in mente? Indubbiamente nessuno di voi si sbaglierà, la canzone protagonista del film è “ Unchained Melody” interpretata da The Righteous Brothers. L’intreccio tra musica e sesso, in quell’occasione, è particolarmente evidenziato, ma non è necessario essere protagonisti di un film per questo. La musica da sempre accompagna la nostra vita, ne scandisce i momenti, è una grande alleata in qualsiasi situazione. Ci capita molto spesso quindi di associare le canzoni a momenti particolari: ricordi, emozioni e sensazioni. Una volta un mio caro amico mi ha detto: “questa canzone è Cristina”, significando proprio che l’ascolto di quella canzone gli evocava nella mente la sua ex fidanzata ed il periodo trascorso con lei.

Ci sono musiche che ci ricordano un vecchio amore, il primo bacio o la prima volta, ma anche le nostre passioni; i momenti di intimità hanno una propria colonna sonora: fare l’amore con passione è bellissimo, specialmente con un po’ di bella e buona musica. Alcune di esse, infatti, stimolano il piacere erotico, rendendo più eccitante l’esperienza sessuale. Quello tra musica e sesso è un connubio perfetto da sempre: un tempo si sfogliavano le copertine dei vinili, fino a trovare la colonna sonora perfetta per una notte in intimità, che spesso continuava ben oltre i brani, accompagnata dal fruscio di sottofondo della puntina ormai giunta al termine del lato. Oggi tutto è cambiato, ma il matrimonio tra il sesso e le sette note rimane saldo. Ciascuno ha i propri gusti: c’è chi utilizza una vera e propria colonna sonora, magari le proprie canzoni preferite, chi, invece si lascia trasportare dal momento, e chi si affida a delle playlist dell’intimità. L’importante è saper creare l’atmosfera giusta per stuzzicare i sensi, mettendo in campo tutta la propria fantasia.

Magari non sempre, visto che spesso è l’eccitazione a prevalere sul pensiero, ma ogni tanto, oltre alle candele e ai sesso canzonepetali di rosa, potrebbe essere sensuale avere una musica che faccia da sottofondo alla passione del momento. E, romantica o “aggressiva” che sia, la musica può aiutare a fare “bene” l’amore. Al di là dei gusti individuali, fare sesso con musica in sottofondo è meglio, lo sostengono gli scienziati di Yale, che hanno realizzato anche un cd dal titolo “music for lovemaking”, cioè musica per fare l’amore, con brani studiati apposta per amplificare il piacere sessuale; lo sostengono anche alcuni musicoterapeuti, secondo cui ad esempio il “Poema dell’estasi” del compositore e pianista russo Scriabin favorisca l’orgasmo femminile. In questo senso, quindi, la musica amplifica il piacere sessuale: la giusta colonna sonora è addirittura più stimolante del tatto mentre si fa l’amore. Ma come mai? Forse perché ascoltare delle canzoni durante un rapporto sessuale può facilitare il rilassamento e il godimento, perché il nostro corpo tende a muoversi in maniera più sciolta e la nostra mente allenta le tensioni.

Per creare la giusta atmosfera non basta una canzone a caso, è importante scegliere tracce sonore che esprimono il nostro stato d’animo e che ci aiutano a creare la giusta intimità con l’altro, permettendo di sentirci a nostro agio, soprattutto in situazioni nuove in cui bisogna “rompere il ghiaccio”.  Non manca, ovviamente, una classifica dei 10 migliori brani pensati appositamente per i momenti d’intimità. Procedendo a ritroso, alla decima posizione si piazzano i The XX, band londinese dalle sonorità indie; i due minuti della placida “Intro” sembrano particolarmente adatti per accompagnare il rapporto sessuale. Seguono al nono i Fou De Toi, con “Dreams”, un brano rockeggiante perfetto per gli amanti che vogliono tenere il ritmo. All’ottavo, invece, “Talk Is Cheap” di Chet Faker, l’artista in assoluto più presente nelle playlist sessuali su Spotify, merito forse di sonorità tra il downtempo e il soul, che ben si addicono all’intensità sotto le lenzuola. Al settimo “Night Like This” di Lp, campionessa di click fra gli innamorati. Al sesto la divertente “Let’s Get Started” di Dylan Gardner, al quinto “Sweet Ophelia” di Zella Day e al quarto “You&Me”, nata dalla collaborazione tra i Disclosure ed Eliza Doolittle.

Si arriva infine al podio, in terza posizione “Magic” dei Coldplay, forse più legata al romanticismo che all’eros travolgente. Medaglia d’argento per “Menswear” dei The 1975, band indie nata in quel di Manchester. E in prima posizione? “From Eden” di Hozier. Quella proposta non è una classifica in senso tradizionale, piuttosto una selezione di brani collegati al sesso o, comunque capaci di ispirare e accompagnare la mente e il corpo all’intimità nel modo migliore. Magari potremmo anche non conoscere queste canzoni, ma potrà sempre tornare utile, vale la pena provare per una nuova esperienza particolarmente ravvivante!

Valentina De Maio

L'Autore

Lascia un commento