"Tutto è fatto per il futuro, andate avanti con coraggio".

Pietro Barilla

Erdogan incorona Bin Salman nuovo leader del Medio Oriente

0

Concluso il tour del principe ereditario saudita in Egitto, Giordania e Turchia in vista dell’incontro con Biden di luglio a Riad

Si è conclusa ieri sera l’ultima e più importante tappa del tour compiuto questa settimana in Egitto, Giordania e Turchia dal principe ereditario saudita, Mohammed Bin Salman, dove è stato ricevuto con tutti gli onori dal presidente Recep Tayyip Erdogan. Quest’ultimo lo ha incoronato di fatto come nuovo leader del Medio Oriente, sia dal punto di vista politico che religioso, in vista del vertice di Luglio a Riad con il presidente degli Stati Uniti, Joe Biden.

Mercoledì 22 giugno, il principe ereditario saudita e il presidente turco hanno tenuto un incontro bilaterale presso il complesso presidenziale di Ankara.

Bin Salman ha concluso il suo tour regionale attraverso la sua terza tappa in Turchia, dove ha tenuto colloqui con il presidente turco presso il palazzo presidenziale della capitale, Ankara, su questioni politiche ed economiche. La visita ufficiale ha visto anche la firma di accordi in vari campi.

L’agenda principale dei colloqui era incentrata sull’economia, dove si discuteva delle misure da intraprendere per aumentare la cooperazione tra Riad e Ankara in vari settori, dal commercio al turismo, dalla salute all’industria della difesa. Durante la visita sono stati firmati diversi accordi tra Turchia e Arabia Saudita.

Il presidente Erdogan ha visitato l’Arabia Saudita lo scorso aprile, con l’obiettivo di far avanzare le relazioni bilaterali tra le due potenze regionali.

Il principe ereditario saudita ha iniziato il suo tour, lunedì sera, che include Egitto e Giordania, e si è concluso in Turchia. Martedì sera, il re di Giordania Abdullah II e il principe Mohammed bin Salman hanno tenuto colloqui al Palazzo Al Husseiniya, alla presenza del principe ereditario Al Hussein bin Abdullah II.

Il monarca giordano ha sottolineato il ruolo fondamentale dell’Arabia Saudita, guidata dal re Salman, nel sostenere le cause della nazione, mentre il principe Mohammed bin Salman ha sottolineato la volontà del Regno di consolidare i rapporti con la Giordania, sottolineando che l’obiettivo è quello di spingere per una nuova fase di cooperazione a beneficio della Giordania e dell’Arabia Saudita, e che ci sono grandi opportunità che in Giordania andranno a beneficio di entrambi i paesi.

Martedì mattina invece, il presidente egiziano Abdel Fattah El-Sisi ha ricevuto il principe Mohammed bin Salman, al Palazzo federale della capitale, Il Cairo.

Il presidente Sisi ha affermato la volontà di continuare a rafforzare la consultazione e il coordinamento con il re saudita e il principe ereditario su diverse questioni di interesse comune, nonché questioni di cooperazione bilaterale, nel quadro delle relazioni storiche e strategiche tra Egitto e Arabia Saudita, che riflettono la volontà politica comune e l’unità del destino.

Bin Salman ha affermato che la sua visita in Egitto rappresenta il consolidamento delle distinte relazioni tra i due paesi e il proseguimento del ritmo di periodiche e intense consultazioni e coordinamento tra Egitto e Arabia Saudita su questioni regionali di interesse comune.

L'Autore

Lascia un commento