La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

L’Arabia Saudita e i complimenti di Renzi

0

Matteo Renzi scivola sull’ Arabia Saudita. Nel bel mezzo della crisi di governo che lui stesso ha contribuito a scatenare, l’ex premier ed ex sindaco di Firenze, è partito per Riyad per partecipare ad un incontro con l’erede al trono saudita Mohammed Bin Salman, promosso da Future Investment Initiative (Fii), Fondazione, creata dalla monarchia del Golfo nel 2020 e nel cui advisory board siede l’ex segretario del Pd.

Nel corso del colloquio, come testimonia una videoregistrazione, Renzi si lascia andare ad entusiastici complementi sulle performance economiche del paese, sotto i riflettori delle organizzazioni che si occupano di diritti umani, arrivando a dichiararsi persino “invidioso” del basso costo del lavoro a Riad.

Ci si chiede se il ruolo di Renzi nella Fondazione, che lo retribuisce per questo incarico, possa prefigurare una incompatibilità nel caso si realizzi il suo recente sogno di diventare Ministro degli Esteri.

L'Autore

Lascia un commento