Che ognuno avrà il futuro che si conquisterà.

Gianni Rodari

MAI PIU’ OBESITA’, UNA PROTEINA PER CONTROLLARE PESO CORPOREO

0

La fauna intestinale da sempre è stata ritenuta importante per una sana digestione. La compongono circa 100 trilioni di batteri di oltre 1000 specie. Adesso emerge un dato finora sconosciuto, in quanto questi batteri sarebbero importanti anche per determinare alcuni aspetti della salute umana, in primis l’obesità ed il diabete di tipo 2. Il dato emerge a seguito del lavoro di ricerca portato avanti dall’Università Cattolica di Louvain (Ucl) in Belgio e pubblicato sulla rivista ‘Nature Communication’. I ricercatori di questo istituto infatti hanno individuato un meccanismo finora sconosciuto in base al quale agendo su una proteina del sistema immunitario intestinale è possibile influenzare la regolazione del peso corporeo.

Fauna intestinale, la nuova arma contro l’obesità

Diabete obesitàIl team dei ricercatori guidato dal professor Patrice D. Cani dell’Università di Louvain è riuscito a mettere in luce come la fauna intestinale possa costituire una nuova arma nel trattamento di patologie come l’obesità ed il diabete di tipo 2. Per la prima volta, infatti, sono riusciti a dimostrare che nelle persone con un’alimentazione ricca di grassi la disattivazione di una parte del sistema immunitario dell’intestino, in particolare della proteina MyD88, ha consentito a queste di perdere peso e di ridurre il diabete di tipo 2. I primi test sono stati fatti disattivando la proteina solo su una porzione dell’intestino di alcuni topi sottoposti ad una dieta ricca di grassi.

Come ridurre il diabete

A seguito di questa disattivazione è stato notato un calo del livello di diabete dovuto ad una alimentazione di questo tipo, un minore sviluppo del tessuto adiposo ed una riduzione dell’infiammazione che generalmente accompagna i fenomeni di obesità nelle pareti intestinali. È stato inoltre dimostrato che i topi che non presentano questa proteina nei loro intestini consumano più energia di altri e sono perciò protetti dall’obesità. Inoltre per i topi che non hanno flora batterica è possibile trasferire questa proteina tramite un innesto, fornendo loro così una protezione parziale contro obesità e diabete di tipo 2. È stato anche dimostrato che una simile stimolazione del sistema immunitario intestinale può avere effetti terapeutici contro obesità e diabete anche in animali già affetti da simili patologie.

Marco Bennici

L'Autore

Lascia un commento