La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

Torna la luce nei villaggi della Cisgiordania. Una piccola vittoria della diplomazia

0

cisgiordaniaNotizia appena confermata da fonti israeliane e palestinesi: i villaggi palestinesi in Cisgiordania che da tempo erano privi di energia elettrica hanno ricevuto dalle autorità israeliane il permesso di collegarsi alla rete elettrica immediatamente dopo la conclusione del convegno internazionale su un possibile Piano Marshall, USA-UE, per il Mediterraneo e il Medio Oriente organizzato alla Farnesina il 26-27 febbraio scorso,in collaborazione con l’ Eurispes, da “Prospettive Mediterranee”: istituto che, dalla sua costituzione presso il Consolato Generale d’Italia a Gerusalemme nel 2000, promuove iniziative di dialogo e valorizzazione delle  identità nazionali, culturali e religiose nel Mediterraneo. La seconda giornata del convegno, dedicata al ruolo dell’integrazione dei sistemi energetici per la cooperazione multilaterale e lo sviluppo sostenibile nel Mediterraneo, con la presenza di relatori ad alto livello israeliani, palestinesi e di altri Paesi mediorientali, oltre che di aziende italiane del settore come Eni e Med-TSO, s’ era concentrata proprio sul fabbisogno energetico palestinese: soprattutto nella Gaza postbellica, con l’auspicio che un Piano Marshall USA-UE consenta il pacifico sfruttamento  dei nuovi giacimenti di gas a Gaza Marine.

“Siamo felici d’aver contribuito al miglioramento della vita quotidiana di molti villaggi palestinesi”, commenta Enrico Molinaro, presidente di Prospettive Mediterranee, “e questo significativo risultato c’ incoraggia a proseguire su questa strada di confronto tra élites stataliste e glocaliste nell’area: per contribuire a una soluzione di compromesso, che permetta alle popolazioni  mediterranee e mediorientali d’avviare un vero Rinascimento economico e culturale, in una rinnovata  armonia con l’Europa”.

Fabrizio Federici

L'Autore

Lascia un commento