Sogni, promesse volano... Ma poi cosa accadrà?

Gianni Rodari

MENTRE L’EUROPA VA IN FRANTUMI CINA E RUSSIA…

0

 

 

 

 

Mosca e Pechino saranno amici per sempre. Sono le parole del presidente Xi Jinping oggi al termine del suo incontro con il suo omologo Vladimir Putin.   Mentre dunque l’Europa va in frantumi, Cina e Russia consolidano i reciproci rapporti, confermando che l’alleanza tra i due paesi, sancita all’indomani della crisi ucraina, è sempre più salda. Sul tavolo dei colloqui tra i due leader la discussione delle attuali e pressanti questioni internazionali, ma anche e soprattutto l’ulteriore sviluppo delle relazioni commerciali, attraverso la firma di circa 30 accordi di cooperazione che spaziano dal campo dell’industria aerospaziale per la pace e la stabilità in Asia centrale, alla tutela delle proprietà intellettuali nel campo delle tecnologie missilistiche, dalla fornitura di grano russo alla Cina ad un aumento delle forniture di petrolio. La Aiib (la Banca di Investimento per le Infrastrutture Asiatiche, fondata dalla Cina) e la Ndb ( la Nuova Banca per lo sviluppo dei Brics) sono due realtà consolidate che operano a sostegno degli investimenti infrastrutturali e per l’energia e la Cina che è il più importante partner commerciale della Russia è in grado di potenziare attraverso queste Banche l’espansione della cooperazione nei settori finanziari e dell’investimento permettendo la realizzazione di grandi progetti nei settori dell’energia, dell’aviazione civile e di altre industrie high-tech.
Nel 2015 il leader cinese e quello russo si sono incontrati ben cinque volte. L’intenso dialogo di cooperazione a livello dei Presidenti e dei Governi ha dato un potente impulso al partenariato strategico fra i due Paesi e il Presidente Putin aveva parlato della loro collaborazione bilaterale nel contesto globale come fattore chiave per il mantenimento della stabilità nelle questioni internazionali. Gli incontri tra i due leader continuano anche questo anno tanto che in una nota del mese scorso il Ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha detto: “ lo stato attuale della partnership tra Russia e Cina rappresenta il miglior esempio di relazioni intergovernative”.
La Russia spera anche in un riavvicinamento tra Cina e India che vivono una situazione conflittuale a causa dei confini. Il RIC ( Russia, India, Cina) è un triangolo strategico per la loro economia.
Mentre i Paesi asiatici ricercano unità d’intenti per migliorare il commercio, la finanza e i rapporti fra i popoli, l’Europa con la vittoria di Brexit può scommettere di meno sull’ Euro e la sua unità è in pericolo perché potrebbero esserci contraccolpi sono già visibili. La delegazione al seguito di Putin comprende il vice primo Ministro Igor Shuvalov e una folta rappresentanza di imprenditori tra i quali Igor Sechin Presidente della Rosneft e Alexey Miller Presidente di Gasprom.

L'Autore

Lascia un commento