La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

Mozambico paese da Brics e il governo Renzi ci va

0

Maputo_Train_Station

Dal nostro corrispondente a Maputo, Orfeu de Sá Lisboa

 

Premier in Mozambico: “Paese sta facendo passi da gigante”

L’Italia è interessata al Mozambico e ai paesi dell’Africa Subsahariana. Punta a rafforzare la cooperazione e le relazioni economiche. E che le intenzioni siano forti e serie lo conferma la scelta di Matteo Renzi di recarsi in visita ufficiale nell’area, la prima, dal 1975, compiuta da un premier italiano. Maputo la tappa che ha aperto il tour. Renzi  è stato ricevuto dal presidente Armando Guebuza e nel corso dell’incontro ha sottolineato la disponibilità del nostro paese ad appoggiare in tutti i settori in via di sviluppo il Mozambico, che “sta facendo passi da gigante” rispetto ad altre nazioni del continente. “Guardiamo  a ciò che succederà nei prossimi anni – ha aggiunto Renzi- il Mozambico darà un messaggio forte di speranza agli altri stati. Siamo convinti che questo sviluppo del paese rappresenti una fase successiva a quella dello sviluppo post bellico”. Guebuza, dal canto suo, ha confermato che i rapporti tra i due paesi si stanno intensificando e che l’Italia sta diventando sempre più un partner privilegiato.

“Con l’Italia abbiamo sviluppato – ha sottolineato il presidente del Mozambico-  un rapporto di comune interesse in campo politico, tecnologico, commerciale e imprenditoriale. L’ottimo rapporto tra i due paesi dovrebbe servire come spinta ai nostri rapporti commerciali che stanno guadagnando un nuovo dinamismo e ritmo “. Contemporaneamente all’incontro fra Guebuza e Renzi  si è svolto anche il Forum imprenditoriale Italia – Mozambico.

 

Calenda: “scambi commerciali aumenteranno di dieci volte”

In viaggio con il premier anche Carlo Calenda, viceministro dello Sviluppo Economico che ha descritto il paese africano come un “punto di riferimento dell’Italia” nell’area e ha detto di aspettarsi un incremento degli scambi commerciali di dieci volte rispetto al volume attuale entro i prossimi anni, soprattutto nei settori dell’agricoltura, del gas e del petrolio e delle infrastrutture, su cui soprattutto scommettono le imprese italiane.

I dati dell’Ipex, Istituto mozambicano di promozione dell’export, mostrano che gli scambi tra Italia e Mozambico sono aumentati del 28% nel 2013: l’Italia ha esportato merci per 60 milioni mentre ne ha importate per 354 milioni.

africa_mozambico

Eni nel paese alla ricerca di gas 

Nonostante i legami politici storici tra i due governi, l’Italia nel 2013 è stato solo il nono più grande investitore straniero in Mozambico. Fra le più importanti aziende italiane in Mozambico ci sono l’Eni, socia della portoghese Galp nell’esplorazione del blocco 4 nel bacino del Rovuma nel nord del paese dove sono state annunciate scoperte di grandi quantità di gas naturale. Questo viaggio di Renzi segue le recenti visite fatte dal viceministro degli Affari esteri, Lapo Pistelli, e dal Vice Ministro dello Sviluppo Economico, Calenda, che hanno guidato a metà maggio una delegazione di circa 100 aziende, nel corso di una missione per identificare le opportunità di investimento e di business. Intanto, i governi del Mozambico e l’Italia intendono firmare a breve un accordo di cooperazione per il biennio 2014-2016, che toccherà anche i settori dell’agricoltura e della sanità.Italia e Mozambico hanno legami di cooperazione in vari settori, tra cui decentramento e sviluppo economico locale, bilancio dello Stato, cultura, istruzione, marina militare, energia e salute.

Dopo il Mozambico Renzi andrà in Congo (Brazzaville) e in Angola sempre nel quadro del rafforzamento della cooperazione economica, politica e diplomatica.

L'Autore

Lascia un commento