La gente ha sempre dichiarato di voler creare un futuro migliore.
Non è vero. Il futuro è un vuoto che non interessa nessuno.
L'unico motivo per cui la gente vuole essere padrona del futuro
è per cambiare il passato.

Milan Kundera

Putin in Egitto per rafforzare la sua posizione di fronte all’Occidente

0

Putin will visit Egypt tomorrow Monday after two postponements occurred in October and November 2014. What will he discuss with the Egyptians, what will be its impact on the international community? This is what this newsletter will try to find.

How to Judge Putin’s Trip to Egypt

putin

al Sisi-Putin

The visit will give the Kremlin a chance to increase its reach in Egypt while signaling to the West that Putin remains an influential world leader. Meanwhile, during a press conference in Moscow late last month, Egyptian ambassador to Russia Mohammed al-Badri reportedly described bilateral relations as “on the rise,” describing how trade between the two countries had increased to $3 billion in 2014. Moscow’s position on the Brotherhood converges with Sisi’s. In February 2003, the Russian Supreme Court banned the group from operating in the federation and officially labeled it a terrorist organization. The Brotherhood had long been problematic for Russia, with Moscow often claiming that it helped arm radical Islamists in the North Caucasus who continue to destabilize the region today. By contrast, Egypt believed that the United States had abandoned it in the fight against terrorists. “You turned your back on the Egyptians, and they won’t forget that,” Sisi said in an August 2013 interview with the Washington Post, shortly after President Obama froze the scheduled delivery of F-16s and canceled joint military exercises. Putin continues to take advantage of ambiguity and contradictions in Western policies toward the Middle East, and his visit to Cairo should be interpreted through this lens. Nevertheless, the trip may give Putin opportunities on several fronts. Politically, the visit is a statement to the West that he is not isolated internationally in light of his Ukraine aggression, despite Western statements to the contrary. The Obama administration is correct to criticize Egypt’s democratic backslide. But when Washington cut off military aid, it also signaled withdrawal of support from an ally. As long as this policy remains in place, it keeps open the door for Putin and other anti-Western players to gain influence in Egypt at the expense of U.S. interests. (More…)

Russia and Egypt: Relations Are on the Rise

Egypt to sign LNG deal with Russia’s Gazprom in coming days

A delegation from the Russian energy giant arrived in Cairo on Tuesday to complete the negotiations on gas deliveries from Russia.

Putin’s visit to Cairo on Feb 9-10 to focus on Russia-Egypt counter-terrorism efforts

Russia to open a new office for Sputnik news agency in Cairo

Sisi’s visit to Russia is message to the West (August 13, 2014)

(as well as Putin visit to Egypt)

Russia, Egypt looking to create a free trade zone – Putin

Egypt and the countries of the Customs Union are looking into creating a free trade zone, Russian President Vladimir Putin said after meeting with his Egyptian counterpart Abdel Fattah al-Sisi at the Black Sea city of Sochi.

Egypt may use Russian Nuclear Plant as Basis for its Atomic Infrastructure

Yury Ushakov, representative of Russia’s Presidential Executive Office, said Russia is planning to negotiate with Egypt to use nuclear power plants, designed by Russia, as the basis for its nuclear infrastructure.

Russia and St Catherine

As early as in 1556, Patriarch Joachim of Alexandria sent a letter to the Russian Czar Ivan IV, asking the Orthodox monarch to provide some material assistance for the Saint Catherine’s Monastery in the Sinai Peninsula, which had suffered from the Turks. In 1558 the Czar sent to Egypt a delegation led by archdeacon Gennady, who, however, died in Constantinople before he could reach Egypt. From then on, the embassy was headed by a Smolensk merchant Vasily Poznyakov. Poznyakov’s delegation visited Alexandria, Cairo, and Sinai, brought the patriarch a fur coat and an icon sent by the Czar. Poznyakov’s account of its two and half years’ travels, which may have been the first ever Russian first-hand African trip report, became popular among Russian readers for centuries to follow. Russia continued to provide support to Egyptian Christians for centuries to come.

 

Putin visiterà l’Egitto oggi dopo due rinvii che si sono verificati nel mese di ottobre e novembre 2014. Di cosa discuterà con gli Egiziani, quale sarà il suo impatto sulla comunità internazionale? Questo è ciò che questo articolo cercherà di trovare.

Come giudicare il viaggio di Putin in Egitto

putin

Vladimir Putin

La visita darà al Cremlino la possibilità di aumentare la sua capacità in Egitto, mentre all’Occidente la segnalazione che Putin rimane un leader mondiale influente. Nel frattempo, nel corso di una conferenza stampa a Mosca alla fine del mese scorso, l’ambasciatore egiziano in Russia, Mohammed al-Badri, presumibilmente ha descritto le relazioni bilaterali come “in aumento”, descrivendo come il commercio tra i due paesi sia aumentato a $ 3 miliardi nel 2014. La posizione di Mosca sulla Fratellanza converge con al Sisi. Nel febbraio 2003, la Corte Suprema russa ha vietato al gruppo di operare in federazione e ufficialmente l’ha etichettata come organizzazione terroristica. La Fratellanza è stata a lungo un problema per la Russia, con Mosca, che spesso ha sostenenuto come essa abbia aiutato il braccio degli islamisti radicali nel Caucaso del Nord che continuano oggi a destabilizzare la regione. Di contro, l’Egitto ritiene che gli Stati Uniti l’avevano abbandonato nella lotta contro i terroristi. “Hai voltato le spalle agli egiziani e loro non lo dimenticheranno”, ha detto al Sisi nell’agosto 2013 in un’intervista al Washington Post, poco dopo che il presidente Obama avesse congelato la consegna programmata di F-16 e annullato le esercitazioni militari congiunte. Putin continua a trarre vantaggio dalle ambiguità e contraddizioni nelle politiche occidentali verso il Medio Oriente, e la sua visita al Cairo dovrebbe essere interpretata attraverso questa lente. Tuttavia, il viaggio potrebbe dare a Putin opportunità su diversi fronti. Politicamente, la visita è una dichiarazione all’Occidente che egli non è isolato a livello internazionale, alla luce della sua aggressione all’Ucraina, nonostante le dichiarazioni contrarie dell’Occidente. L’amministrazione di Obama è corretta a criticare l’arretramento democratico dell’Egitto. Ma quando Washington ha tagliato gli aiuti militari, ha anche segnalato il ritiro del sostegno da parte di un alleato. Fino a quando questa politica rimane al suo posto, mantiene aperta la porta per Putin e gli altri giocatori anti-occidentali per guadagnare influenza in Egitto a spese degli interessi degli Stati Uniti. (Di Più …)

Russia ed Egitto: le relazioni sono in aumento

L’Egitto firma l’accordo Lng con la Russia di Gazprom nei prossimi giorni

Una delegazione del colosso energetico russo è arrivata al Cairo martedì per completare i negoziati per le consegne di gas dalla Russia.

La visita di Putin al Cairo il 9 e 10 febbraio si concentrerà sugli sforzi antiterrorismo della Russia-Egitto 

La Russia apre un nuovo ufficio per l’agenzia di stampa Sputnik al Cairo

La  visita di Sisi in Russia è un messaggio per l’Occidente (13 agosto 2014)

(così come la visita di Putin in Egitto)

Russia, l’Egitto cercando di creare una zona di libero scambio – Putin

L’Egitto e i paesi dell’Unione doganale stanno cercando la creazione di una zona di libero scambio, lo ha detto il presidente russo Vladimir Putin dopo l’incontro con la sua controparte egiziana, Abdel Fattah al-Sisi, nella città del Mar Nero di Sochi.

L’Egitto può utilizzare il nucleare russo come base per la sua infrastruttura Atomica

monastero S. Caterina, Sinai

monastero S. Caterina, Sinai

Yury Ushakov, il rappresentante presidenziale Executive Office della Russia, ha detto che la Russia ha intenzione di negoziare con l’Egitto per l’uso di centrali nucleari, progettate dalla Russia, come basi per le sue infrastrutture nucleari.

Russia e Santa Caterina

Già nel 1556, il Patriarca di Alessandria Joachim aveva inviato una lettera allo zar russo Ivan IV, chiedendo al monarca ortodosso di fornire qualche aiuto materiale per il Monastero di Santa Caterina nella Penisola del Sinai, che aveva subito dai turchi. Nel 1558 lo Zar inviò in Egitto una delegazione guidata dal arcidiacono Gennady, che, però, morì a Costantinopoli, prima che potesse raggiungere l’Egitto. Da allora, l’ambasciata era guidata da un mercante, Smolensk Vasily Poznyakov. La delegazione del Poznyakov ha visitato Alessandria, il Cairo, e il Sinai, e ha portato al patriarca un cappotto di pelliccia e una icona inviate dallo Zar. Il racconto di Poznyakov dei suoi viaggi di due anni e mezzo, che potrebbe essere stato il primo rapporto russo di tutti i tempi su un viaggio africano di prima mano, è diventato popolare tra i lettori russi per i secoli a venire. La Russia ha continuato a fornire un sostegno ai cristiani egiziani per i secoli a venire.

Paul Attallah

L'Autore

Il Cairo

Lascia un commento