Compili il suo pronostico, ci penserà il futuro!

Gianni Rodari

Quando la vacanza è trasgressiva

0

vacanza“Cerco l’estate tutto l’anno e all’improvviso eccola qua” cantava Adriano Celentano, ed in effetti con le nuove ondate di calore e i vari miti greci che danno i nomi ai venti caldi dell’Africa è finalmente arrivato il caldo, è tempo di vacanze e di turismo. Come ogni anno, in questo periodo milioni di persone sono alla ricerca dell’interruzione perfetta, della meta giusta per godere, anche solo per qualche giorno, un sano e meritato svago. Ma poi? Arrivati al mare, presa la giusta tintarella, rincontrati gli amici che non si vedevano da un anno e discusso degli ultimi aggiornamenti dell’anno, cosa accade? Molto spesso si sprofonda in una noia mortale e si inizia a pensare di nuovo ai bilanci lasciati in ufficio e alle scadenze di settembre. Per fortuna, non accade a tutti. Tante persone infatti sono alla ricerca di posti dove festeggiare senza sosta e cogliere l’attimo senza pensare al domani, approfittando di mete nuove che permettono di creare il giusto mix tra trasgressione, relax e tintarella. E allora, ecco che si cerca di fare tutto in quei pochi giorni al riparo dalla routine e dallo stress. Riposarsi, rilassarsi, certo, ma meglio se si può rispolverare anche la fiamma dell’eros e concedersi un’ondata anomala di piccante piacere.

Dalle crociere dell’eros, stile “Love Boat”, alle spiagge nudiste e luoghi per scambisti, i siti internet spopolano, fungendo da collante per i più lussuriosi, ma non solo. Anche le agenzie organizzano viaggi all’insegna della trasgressione e del sesso libero, per coppie che amano il divertimento di un turismo erotico. E, se qualcuno immagina che per godersi tanto divertimento si debba “sbarcare” oltreoceano, si sbaglia, dalla Francia alla Croazia, passando anche per l’Italia, possiamo trovare spiagge, resort e locali perfettamente attrezzati per ogni desiderio. Preparata la valigia, con dentro ben poco, perché per certe destinazioni i vestiti sono un accessorio extra, si è pronti a vivere un’atmosfera che si farà sempre più bollente. La località per eccellenza maggiormente rinomata per lo scambio di coppia è in Francia, precisamente a Cap D’Agde, luogo nel sud della Francia. E’ una normale meta turistica di mare, dove chiunque può trascorrere le proprie vacanze, ma ospita uno dei più grandi villaggi naturisti d’Europa, frequentati anche da famiglie con bambini che hanno fatto del nudismo uno stile di vita. Ed è proprio qui che esiste un villaggio, lontano da occhi indiscreti all’interno del quale c’è una zona della spiaggia frequentata da chi pratica scambi di coppia e sesso libero.

Dopo tutto, quello che succede in vacanza rimane in vacanza. Nulla di illegale, solo un divertimento che va oltre la “normalità”: scambismo, nudismo o, più semplicemente, una libertà sessuale che normalmente potrebbe creare qualche imbarazzo. Lontano da occhi indiscreti o “amici” ci si concede il lusso di far vivere ed esplodere quella parte di sé che il più delle volte viene messa a tacere in virtù di ruoli, norme e regole sociali. La vacanza diventa, per molti, quell’unico momento in cui tutto è concesso. Ci si abbandona agli istinti, ai desideri, alle pulsioni, lasciando a casa una parte di sé, e della nostra vita nella quale ci siamo tricerati. Che sia in vacanza oppure nella quotidianità, l’aspettativa della scambio tra coppie è promotrice di una forte tensione che mischia curiosità ed eros. E’ un modo per uscire dalle consuetudini e, in molti casi, un estremo tentativo di riaccendere quello che nel privato della coppia sembra avere perso smalto, o essersi spento. E quindi, perché non provare una meta nuova?

Valentina De Maio

L'Autore

Lascia un commento