Che ognuno avrà il futuro che si conquisterà.

Gianni Rodari

Yemen: escalation Houthi sfida a Comunità internazionale

0

I ribelli lanciano attacchi a Taiz in violazione alla tregua

Il ministro yemenita dell’Informazione e della Cultura, Muammar Al-Eryani, ha condannato l’escalation delle operazioni della milizia Houthi contro i civili con il fuoco dei cecchini nel governatorato di Taiz, che ha portato alla morte di un cittadino e di un bambino nelle ultime 24 ore.

Ha spiegato che gli attacchi sui civili da parte dei cecchini Houthi ha portato all’uccisione del bambino, Amir Majid Muhammad Al-Hajj, tra i distretti di Sami’ e Al-Silw, poche ore dopo l’uccisione di Abdullah Hassan Seif mentre tornava a casa sua nel quartiere di Kalabah a Taiz.

Ha anche sottolineato che l’escalation dei crimini da parte della milizia e l’uccisione deliberata di bambini nel governatorato di Taiz assediato, poche ore dopo che l’inviato delle Nazioni Unite ha annunciato l’estensione della tregua umanitaria, riflette il suo odio nascosto contro il governatorato e il suo disprezzo per le vite yemenite, la sua indifferenza per gli sforzi e gli appelli alla calma, e la sua palese sfida alla volontà della comunità internazionale.

Il ministro ha quindi invitato la comunità internazionale, le Nazioni Unite e gli inviati delle Nazioni Unite e statunitensi a emettere una condanna chiara ed esplicita di questi crimini efferati e indicare chiaramente alla milizia Houthi di sostenerli e di perseguire e perseguire i responsabili della leader e membri della milizia presso la Corte penale internazionale, al fine di vincere il sangue delle vittime.

Le Nazioni Unite hanno annunciato martedì sera 2 agosto che le parti yemenite avevano concordato di prorogare l’armistizio per altri due mesi, alle stesse condizioni.

L'Autore

Lascia un commento