La miglior cosa del futuro è che arriva un giorno alla volta.

Abraham Lincoln

Arabia Saudita chiede cessate il fuoco immediato a Gaza

0

Il ministro degli Esteri dell’Arabia Saudita ha riaffermato gli sforzi in corso del Regno e il pieno sostegno per il raggiungimento della pace nello Yemen

L’Arabia Saudita ha ribadito la sua richiesta per un cessate il fuoco immediato e permanente nella Striscia di Gaza e per il continuo ingresso di aiuti adeguati nel territorio.

Intervenendo a un incontro preparatorio dei ministri degli Esteri della Lega Araba a Manama, il ministro degli Esteri del Regno, il principe Faisal bin Farhan, ha affermato che è necessario un percorso affidabile e irreversibile verso una soluzione a due Stati al conflitto israelo-palestinese.

Il ministro ha affermato che il Regno ha lavorato, in collaborazione con i paesi amici, per esercitare tutti gli sforzi necessari a mobilitare il sostegno internazionale per fermare gli attacchi israeliani e limitare le ripercussioni della guerra a Gaza.

Il principe Faisal ha aggiunto che la continua aggressione israeliana e la violazione di tutte le leggi e norme internazionali in assenza di misure di responsabilità internazionale hanno esacerbato la portata della catastrofe umanitaria a Gaza e messo in luce l’incapacità delle istituzioni internazionali di mantenere la pace e la sicurezza internazionale.

Il ministro ha riaffermato gli sforzi in corso del Regno e il pieno sostegno per il raggiungimento della pace nello Yemen. Ha sottolineato l’importanza di raggiungere una soluzione politica globale attraverso il dialogo e la consultazione tra i partiti yemeniti.

Il principe Faisal ha inoltre sottolineato l’impegno del Regno a preservare la sicurezza e l’incolumità della regione del Mar Rosso, garantendo la libertà di navigazione e prevenendo ulteriori crisi nella regione.

Per quanto riguarda il Sudan, il ministro ha espresso la preoccupazione del Regno per le continue operazioni militari nel paese e per le conseguenti sofferenze umanitarie.

Ha ribadito l’appello del Regno a ritornare al dialogo per raggiungere una soluzione politica che risparmi ai civili gli orrori della guerra.

Ha affermato che la soluzione alla crisi è politica e rispetta la sovranità e l’unità del Sudan e delle sue istituzioni nazionali.

Il principe Faisal ha sottolineato l’importanza di raggiungere la sicurezza e la stabilità in Siria e di rispettarne la sovranità, l’unità territoriale e l’identità araba.

L'Autore

Lascia un commento