La miglior cosa del futuro è che arriva un giorno alla volta.

Abraham Lincoln

Arabia Saudita: incremento delle attività non petrolifere

0

Certificato dal governo come emerso durante la riunione del Consiglio dei ministri

Le autorità saudite hanno certificato un incremento delle attività non petrolifere del regno. Il ministero dell’Economia e della Pianificazione di Riad ha dichiarato oggi che le attività non petrolifere contribuiscono per il 50% al PIL, il livello più alto mai registrato nella storia del Paese.

Negli ultimi due anni si è registrata una performance senza precedenti negli investimenti non governativi, con un tasso di crescita del 57%, portando il loro valore nel 2023 al livello storicamente elevato di 255 miliardi di dollari.

L’arte e l’intrattenimento hanno guidato la crescita delle attività non petrolifere, più che raddoppiando il loro valore nel 2021-2022. Altre attività come alloggio, ristorazione, trasporto e servizi di magazzinaggio hanno registrato forti tassi di crescita rispettivamente del 77% e del 29%.

I ministri sauditi hanno salutato il progresso economico raggiunto dal Paese dopo l’annuncio che le attività non petrolifere costituivano la metà del prodotto interno lordo del Regno nel 2023. Durante una riunione presieduta da re Salman a Jeddah, il governo ha affermato che il risultato storico è in linea con gli obiettivi Vision 2030 del Regno per raggiungere un’economia prospera diversificando le fonti di crescita.

Il governo ha anche elogiato l’adozione da parte dell’Assemblea Generale delle Nazioni Unite di una risoluzione sulle misure per combattere l’islamofobia e la nomina di un inviato speciale delle Nazioni Unite incaricato di combatterla.

I ministri hanno ribadito il sostegno del Regno agli sforzi internazionali volti a combattere le idee estremiste, e la sua volontà di incoraggiare e adottare i valori della pace e del dialogo e di promuovere una cultura di convivenza tra i popoli.

I ministri hanno inoltre accolto con favore i risultati della conferenza internazionale organizzata dalla Lega mondiale musulmana alla Mecca con il titolo “Costruire ponti tra le sette islamiche”.

Per quanto riguarda gli affari locali, i ministri hanno elogiato la grande partecipazione alla quarta campagna nazionale saudita annuale per attività di beneficenza lanciata venerdì scorso, che ha raccolto oltre un miliardo di riyal nella serata di apertura. Il re Salman e il principe ereditario Mohammed bin Salman hanno contribuito personalmente.

I ministri hanno inoltre approvato la designazione del 27 marzo di ogni anno come giorno ufficiale per la Saudi Green Initiative.

L'Autore

Lascia un commento