Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta.

Paul Valéry

Arabia Saudita: iniziano ad arrivare pellegrini da tutto il mondo

0

I primi gruppi di pellegrini provenienti da diversi paesi sono arrivati in Arabia Saudita prima dell’Hajj di quest’anno.

Tra loro c’erano 283 pellegrini provenienti dall’India, che sono stati accolti all’arrivo all’aeroporto internazionale Prince Mohammed bin Abdulaziz di Medina dal ministro dei trasporti e dei servizi logistici, Saleh bin Nasser Al-Jasser, e dal vice ministro dell’Hajj e dell’Umrah, Abdel Fattah bin Sulaiman Mashat.

Al-Jasser ha affermato che 7.700 voli che trasportano pellegrini Hajj arriveranno in sei aeroporti quest’anno e le autorità saudite si impegnano a fornire loro i migliori servizi durante il loro soggiorno nel Regno. Saranno in servizio più di 27.000 autobus, ha aggiunto, e i treni ad alta velocità Al-Haramain e Al-Mashaer completeranno più di 5.000 viaggi.

L’ambasciatore indiano nel Regno, Suhel Ajaz Khan, che si è unito ai ministri sauditi nel salutare il primo dei pellegrini di quest’anno, ha dichiarato ad Arab News: “La missione indiana in Arabia Saudita è pienamente pronta ad accogliere i pellegrini indiani e ad assicurare un’esperienza appagante per il Regno Hajj 2024.

“Quest’anno, il Consolato Generale dell’India a Jeddah, in stretto coordinamento con i ministeri interessati del governo indiano e il sostegno delle agenzie interessate in Arabia Saudita, ha compiuto i massimi sforzi per mettere in atto un piano operativo ben pianificato e approfondito architettura per facilitare un’esperienza Hajj fluida per i pellegrini.

“Abbiamo una nuova app intelligente, l’app Haj Suvidha, che abbiamo sviluppato per la facilitazione dei pellegrini e il meccanismo di riparazione dei reclami, con l’obiettivo di garantire un viaggio di pellegrinaggio senza interruzioni con la nostra app, dedicata a semplificare il processo di richiesta dell’Hajj per i cittadini indiani.

“Questa architettura operativa senza soluzione di continuità dell’Hajj 2024, creata dal (consolato indiano) è stata ora messa in moto con l’arrivo dei primi due voli che trasportano pellegrini indiani Hajj da Hyderabad e Nuova Delhi. Si prevede l’arrivo di altri undici voli nel corso della giornata, che vedranno arrivare circa 4.000 pellegrini indiani Hajj il primo giorno a Medina”.

Il primo volo Hajj dal Bangladesh, con a bordo 415 pellegrini, è atterrato giovedì mattina all’aeroporto internazionale King Abdulaziz di Jeddah. L’ambasciatore del Paese nel Regno, Mohammad Javed Patwary, si è unito ad altri funzionari della missione del Bangladesh per accoglierli all’aeroporto.

“Siamo davvero felici di servire i pellegrini provenienti dal Bangladesh”, ha detto l’inviato ad Arab News. “Abbiamo assistito ad un servizio regolare negli ultimi tre anni nell’ambito della Makkah Route Initiative; va sempre meglio ogni anno.

“I funzionari di tutti i ministeri sauditi interessati, compreso il Ministero dell’Hajj e dell’Umrah e il Ministero della Salute, sono qui per accogliere i pellegrini e contribuire a rendere questo viaggio di una vita un’esperienza piacevole”.

L’iniziativa Makkah Route fa parte del programma di servizio Ospiti di Dio dell’Arabia Saudita, inaugurato dal re Salman nel 2019. Cerca di fornire ai visitatori dei luoghi santi i migliori servizi possibili per aiutarli a eseguire i rituali Hajj in modo facile e confortevole.

L'Autore

Lascia un commento