La gente ha sempre dichiarato di voler creare un futuro migliore.
Non è vero. Il futuro è un vuoto che non interessa nessuno.
L'unico motivo per cui la gente vuole essere padrona del futuro
è per cambiare il passato.

Milan Kundera

Diplomazia europea e vaticana nella crisi di oggi. Corso di formazione all’Unint

0
A Roma, con l’UNINT e “Tota Pulchra”, un corso di formazione internazionale su diplomazia europea e vaticana nelle crisi di oggi
“Diplomazia europea e vaticana a confronto: cooperazione e sfide negli scenari di crisi internazionale”. Si tratta di un corso presso la Scuola Alta Formazione – UNINT (Università degli Studi Internazionali di Roma).  Il corso mira a formare una figura specializzata che, posta in un organico aziendale, abbia le capacità per poter affrontare le sfide poste dalle relazioni con l’estero. Al termine del corso, i partecipanti potranno operare in:

• Apparati di Informazione e sicurezza
• Giornalismo
• Diplomazia
• Aziende strategiche e imprese
• Organizzazioni non governative
• Carriere internazionali
• Fondi Europei

Il periodo storico trattato verterà a partire dalla pace in Mozambico del  1992 (che segnò la fine della lunga guerra civile seguìta all’indipendenza) fino ad arrivare alle recenti crisi nella Repubblica centrafricana e in Mali, passando per la Somalia e il Sudan; questo corso aiuterà a comprendere quali siano i punti di forza e i limiti dell’azione non governativa nelle aeree di crisi del mondo attuale.

I principali soggetti ai quali il corso farà riferimento sono tre: l’Unione Europea, la Santa Sede e le organizzazioni non governative private (ONG).

Nello specifico si rivolge a:
• Studenti di Scienze politiche, Giurisprudenza, Storia, materie sociologiche o antropologiche;
• Sacerdoti, religiosi/e o missionari;
• Ricercatori specializzati in Unione Europea o relazioni internazionali;
• Giornalisti che lavorano in aeree di crisi;
• Diplomatici di carriera;
• Imprenditori e manager che operano in Paesi in via di sviluppo;
• Specialisti e studiosi di politica interna ed estera, geopolitica, studi strategici, economia e finanza internazionale.


ll corso avrà inizio nel mese di maggio 2021 e terminerà nel mese di luglio. All’insieme delle attività previste corrisponde un volume complessivo di lavoro di 200 ore on-line con i seguenti crediti: pari a 8 CFU (Crediti Formativi Universitari: 1 CFU ogni 25 ore di impegno comprensive del tempo dedicato allo studio individuale per l’intero corso, di cui all’art.5 del D.M. 509/99 e del D.M. 270/2004).

A dirigere i corsi:

1) Prof. Ciro Sbailò, Preside della Facoltà di Scienze della Politica e delle Dinamiche Psico-Sociali UNINT;

2)Prof. Matteo Luigi Napolitano, Professore associato di Storia delle Relazioni Internazionali dell’Università degli Studi del Molise.

I docenti:

1)Matteo Luigi Napolitano è Professore Associato di Storia delle Relazioni internazionali presso l’Università degli Studi del Molise e presso l’Università degli Studi Guglielmo Marconi di Roma. Membro del Pontificio Comitato per le Scienze Storiche, i suoi studi si sono concentrati sul ruolo della Santa Sede negli anni della Shoah e sul pontificato di Pio XII.

2)Il generale di corpo d’armata Marco Bertolini è stato al comando del COI (centro operazioni speciali) dal 2004 al 2008, operando in diversi teatri, tra cui Kabul, Mogadiscio e Sarajevo. Già comandante dell’unità di incursori “Col moschin”, è stato insignito della croce d’oro al merito dell’esercito e di numerose onorificenze italiane e straniere.

3)Don Pierre Kabongo N’kishi è segretario dall’ufficio della Basilica Papale di San Pietro. Professore di liturgia a Fiesole e collaboratore dell’associazione “Tota Pulchra”, il prelato dirige diverse attività caritatevoli tra l’Italia e la Repubblica Democratica del Congo.

4)Tiziano Ciocchetti è uno studioso di scienze strategiche e militari. Laureato in storia presso la Sapienza di Roma, è da anni caporedattore di “Area militare” per conto di Difesa Online. Si occupa principalmente di sistemi d’arma, mercato della difesa, e rapporto delle forze armate con lo scenario geopolitico.

5) Federico Castiglioni è un ricercatore e analista specializzato in politiche dell’Unione Europea. Dopo il dottorato in storia delle relazioni internazionali ha lavorato al Parlamento Europeo e successivamente per l’azienda di sicurezza e difesa Zanasi&Partners. E’ presidente della commissione Affari Europei del Consiglio Italiano dei giovani.

 UNINT in collaborazione con l’associazione Tota Pulchra (che, presieduta da Mons. Jean – Marie Gervais, membro del Capitolo vaticano, si occupa di arte e iniziative culturali varie) metterà a disposizione n. 2 borse di studio a copertura totale della quota di partecipazione alla Summer School sulla base del reddito annuale (limite, 10.000e. annui), dimostrato con l’ ISEE.

La quota iscrizione è di euro 516,00, comprensiva di marca da bollo ed è da corrispondere al momento dell’iscrizione.

 

– UNINT
Via Cristoforo Colombo, 200 – 00147 Roma

Per le iscrizioni vai a: https://www.unint.eu/it/component/k2/item/8060-summer-school-in-diplomazia-europea-e-vaticana-a-confronto-cooperazione-e-sfide-negli-scenari-di-crisi-internazionale.html

Il bando: https://www.unint.eu/files/2021/AF/bando_summer_school.pdf

L'Autore

Lascia un commento