La gente ha sempre dichiarato di voler creare un futuro migliore.
Non è vero. Il futuro è un vuoto che non interessa nessuno.
L'unico motivo per cui la gente vuole essere padrona del futuro
è per cambiare il passato.

Milan Kundera

Golpe militare a Myanmar, Biden minaccia sanzioni

0

Il presidente americano Joe Biden minaccia un’ ondata di sanzioni  a Myanmar dopo il golpe militare che ha rovesciato il governo di Aung San Suu Kyi, che stava lavorando a traghettare il paese verso la democrazia, dopo al ricoferma elettorale ottenuta dal suo partito, la Lega nazionale per la democrazia, l’8 novembre scorso . Biden ha invocato anche una risposta internazionale concertata contro gli autori del colpo di stato.

Aung San Suu Kyi, premio Nobel per la Pace 1991, è stata arrestata ieri dai militari, con i quali condivideva il potere.  Nata il 19 giugno 1945 a Rangoon, la leader birmana è una vera e propria icona della resistenza pacifica e della libertà, anche se la sua immagine negli ultimi anni si è andata incrinando. Da più parti è stata infatti accusata di non aver difeso la minoranza musulmana del suo paese, tanto che nel dicembre 2019 era stata chiamata a difendersi  per  genocidio dinanzi alla Corte penale internazionale dell’Aja insieme a quegli sttessi alti ranghi dell’esercito che prima aveva strenuamente combattuto ma con i quali aveva finito per allearsi.

Paese a maggioranza buddista, il Myanmar ha sempre discriminato i Rohingya provenienti dal Bangladesh e dal 1982 ha negato loro la cittadinanza  e altri diritti ­­fondamentali.

L'Autore

Lascia un commento