Che ognuno avrà il futuro che si conquisterà.

Gianni Rodari

IL TERRORISMO ISLAMICO, ERCOLE E L’IDRA DALLE NOVE TESTE

0
Terrorismo

Terrorismo

Il terrorismo, questo nuovo terrorismo impegnato a colpire al cuore l’Europa e la sua gente, non si può fermare la guerra come quella invocata, dopo la strage di Bruxelles, dal presidente francese Francois Hollande. Questa nuova cieca e disumana violenza, che sceglie, vigliaccamente, i bersagli più facili da colpire, si nutre del suo stesso sangue e della sua stessa disperazione: è come l’idra contro la quale combatte Ercole, che cerca di sconfiggere il mostro decapitandone le tante teste, da ciascuna delle quali però per una che rotola via ne nascono altre due e così all’infinito. Un’impresa inutile e folle. Così ci racconta il mito, che ci suggerisce anche la soluzione: Ercole avrà la meglio sul serpente di Lerna non certo ricorrendo alla sua leggendaria forza ma mettendo in atto, su suggerimento di Iolao, una strategia completamente fuori dai suoi schemi, ossia cauterizzandone  le ferite per arrestare il flusso di sangue.

La nostra Idra la dobbiamo vincere fermando l’odio, non alimentandolo, per evitare che torni indietro a travolgerci; ponendo fine ai conflitti in cui l’Occidente è coinvolto, dall’Afghanistan,  all’Iraq, dalla Libia alla Siria; stoppando le mire neo-colonialiste della Francia sul Mali, sul Niger, Ciad; accogliendo, e non emarginando nei ghetti-banlieu, chi fugge dalle guerre che abbiamo contribuito ad accendere; bloccando il gigantesco traffico di armi che vengono prodotte nei nostri arsenali; adottando una linea politica di non ingerenza negli affari interni degli stati stranieri, perché noi non siamo i migliori e non è detto che il nostro modello imperfettissimo di democrazia debba essere imposto a tutti e possa funzionare ovunque; modificando infine le regole letali del Fmi e della Banca Mondiale, che hanno prodotto guasti ovunque e seminato di veleni sociali il terreno di quei paesi ai quali hanno concesso aiuti in cambio di cieche politiche liberiste. Il Washington Consensus non serve all’umanità, non ne accresce né il benessere né ne rafforza la coscienza politica e morale. Tutt’altro. Serve a creare schiavi,che si ribelleranno, che piazzeranno bombe a caso, pronti a morire per spezzare le catene.

L'Autore

Lascia un commento