«Lei sogna di ..far tredici? » Ma lo farà sicuro!

Gianni Rodari

Iran. Il presidente Rouhani sdogana internet

0

L’Iran si modernizza. Il presidente Hassan Rouhani ha ufficialmente sdoganato internet, definendo l’accesso alla rete vitale e importante per le nuove generazioni. Un cambio di rotta epocale contro il quale si sono già schierati gli ayatollah più intransigenti e tradizionalisti, primi tra tutti Makami Shirazi, che ha definito il web “immorale e illegale” per la sua capacità di far circolare velocemente immagini peccaminose e ingiuriose.

Intanto proprio nelle scorse settimane il governo ha assegnato tre licenze per la rete ultraveloce a tre grandi compagnie. Una mossa che in breve tempo dovrebbe vertiginosamente aumentare il numero degli iraniani che usano il servizio e che oggi sono ancora pochi. “Noi non possiamo tenere chiusi i cancelli del mondo ai nostri giovani”, ha detto Rouhani. “Se non lo facciamo oggi, saremo comunque costretti a farlo domani”. Teheran ha ristretto fortemente la libertà di informazione e l’accesso a internet dopo le proteste contro il regime del 2009. Fu in quella occasione che vennero anche messi al bando social network come Facebook e Twitter e venne oscurato Youtube. Da allora molti iraniani hanno imparato ad aggirare la censura usando i proxy server e altri strumenti online.

L'Autore

Lascia un commento