Il guaio del nostro tempo è che il futuro non è più quello di una volta.

Paul Valéry

Wikipedia conquista le Alpi

0

A Bolzano le Alpi diventano wiki con un progetto di sviluppo condiviso delle zone montuose. L’idea di un wiki della Alpi viene dall’EURAC, un centro di ricerca indipendente che lavora su progetti interdisciplinari in cui incrociare le competenze di esperti in legge, scienze naturali, linguisti e genetisti presenti al suo interno. Nasce qui l’idea di creare un motore di ricerca che consenta di trovare soluzioni condivise per i problemi comuni che può avere qualsiasi territorio alpino. Gli utenti a cui fa riferimento questo portale vanno dagli amministratori, ai pubblici ufficiali, ai ricercatori e a tutti coloro che possono avere interesse ad essere coinvolti nelle questioni relative allo sviluppo di quel tipo di ambiente. Ed in puro stile wiki ciascun utente del portale può contribuire ad arricchire i contenuti oppure può segnalarne di nuovi.

WikiAlps organizzerà i dati sulle Alpi
Le Alpi sono una delle catene montuose più importanti e belle d’Europa. Con una lunghezza di circa 1200 km, una larghezza che varia a seconda Alpi WIki. futuro quotidianodelle zone dai 100 ai 400 km e una superficie totale di 190.000 km2, queste montagne rappresentano un ecosistema tutto da scoprire, ma soprattutto da valorizzare. E l’idea di un wiki dedicato potrebbe essere utile proprio in questo senso. Così WikiAlps si pone alcuni obiettivi immediati e concreti. Cominciando da una buona organizzazione dei dati che oggi sono a disposizione sulle Alpi, sia in termini di risultati di progetti, sia di statistiche. Dal portale è possibile accedere a tutti i progetti che lungo l’arco alpino sono stati effettuati relativamente a vari argomenti, verificando anche come siano stati implementati i risultati di essi nella varie regioni alpine.
A volte la sostenibilità è proprio una questione di metodo e WikiAlps mette a disposizione dei suoi utenti proprio metodi, linee guida, banche dati e strumenti che emergono dai progetti che nel tempo sono stati sviluppati in ciascuno delle zone alpine di riferimento. Il ‘dominio’ all’interno del quale pescare le informazioni, sulla base delle quali strutturare tutto quanto offre WikiAlps, sono vari progetti europei dedicati, appunto, al mondo alpino.

L’Unione Europea finanza i programmi di cooperazione territoriale Wiki
In tutto si tratta di 60 progetti che l’Unione Europea ha finanziato negli ultimi sei anni. E l’ambiente alpino sembra quanto mai delicato da trattare, sopratutto per la forte compresenza di molte specie animali da tutelare e far convivere con l’uomo. In alcuni dei questi progetti si è, per esempio, affrontato il tema della biodiversità, cercando di garantire maggiori possibilità di sopravvivenza agli animali selvatici elaborando strategie per collegare tra loro territori diversi. La fruizione di queste informazioni da Alpi. futuro quotidianoparte di tutti coloro che domani ne potessero avere bisogno diventa strategica per delineare corrette politiche di sviluppo territoriale e di tutela del patrimonio ambientale. Il progetto WikiAlps fa parte dell’Alpine Space Programme, uno dei programmi di cooperazione territoriale finanziati dall’Unione Europea. I presupposti da cui si è partiti per questo tipo di progettualità sono quelli per cui nelle zone alpine economia, società e ambiente devono convivere in uno spazio ristretto. In queste condizioni lo sviluppo territoriale diventa un tema da affrontare con molta cura e con una buona condivisione di energie. Il progetto ed i finanziamento scadranno il prossimo 31 dicembre. Meriterebbero un arco temporale più ampio che sarebbe comunque niente se confrontato con l’immensità, in tutti i sensi, dell’arco alpino.

Marco Bennici

L'Autore

Lascia un commento