"Tutto è fatto per il futuro, andate avanti con coraggio".

Pietro Barilla

Yemen: esercito, pronti nel caso gli Houthi rompessero la tregua

0

Il Capo di stato maggiore dello Yemen ha affermato, durante la sua visita alle forze armate a sud del governatorato di Marib del 2 maggio, che tutta la popolazione yemenita è con le forze armate nella battaglia per ripristinare lo stato e ottenere sicurezza e stabilità per lo Yemen e la regione

Il capo di stato maggiore dell’esercito yemenita, Hammoud bin Aziz, ha annunciato il 2 maggio che le forze armate sono pronte a combattere quella che ha definito la “battaglia decisiva” nel caso in cui gli Houthi non si attengano alla tregua dell’ONU.

L’agenzia di stampa yemenita ha citato il capo di stato maggiore che ha affermato, durante la sua visita alle forze armate nel governatorato meridionale di Marib, che tutti sono con le forze armate nella loro battaglia per ristabilire lo stato e ottenere sicurezza e stabilità per lo Yemen e la regione.

Bin Aziz ha espresso i suoi ringraziamenti ai paesi della Coalizione per sostenere la legittimità guidata dall’Arabia Saudita per il suo grande sostegno alle forze armate yemenite e al popolo yemenita in vari campi.

Un membro del Consiglio presidenziale yemenita, Aidarous Al-Zubaidi, ha avvertito che se le milizie Houthi non vogliono la pace, tutte le opzioni sono aperte per affrontarle. Al-Zubaidi ha dichiarato ad “Al-Arabiya

“Se gli Houthi non permetteranno alla pace di avere successo, siamo pronti per altre opzioni”.

Da parte sua, un altro membro del Consiglio presidenziale yemenita, Tariq Saleh, ha annunciato che il Consiglio sta allungando la sua mano per una pace globale per risparmiare il sangue degli yemeniti.

L'Autore

Lascia un commento