Il futuro entra in noi, per trasformarsi in noi,
molto prima che accada.

Rainer Maria Rilke

Yemen: Houthi confermano attacco a nave britannica

0

Le operazioni commerciali marittime del Regno Unito hanno segnalato “un’esplosione nelle immediate vicinanze” di una nave a est di Aden

Le milizie Houthi dello Yemen, appoggiate dall’Iran, hanno confermato di aver lanciato ieri dei missili contro una “nave britannica” al largo delle coste del paese, l’ultimo di una serie di incidenti che hanno interrotto la navigazione globale.

L’annuncio fa seguito alle notizie diffuse da due agenzie di sicurezza marittima di un attacco a est di Aden nello Yemen ed è arrivato dopo che gli Stati Uniti hanno dichiarato ieri di aver sequestrato una spedizione di armi iraniane a gennaio destinata agli Houthi.

Il sequestro fa parte di uno sforzo più ampio da parte degli Stati Uniti per contrastare gli attacchi Houthi sulla principale rotta marittima attraverso il Golfo di Aden e il Mar Rosso che hanno innescato rappresaglie da parte delle forze statunitensi e britanniche, inclusa una nuova ondata di attacchi americani questa settimana.

In precedenza, le operazioni commerciali marittime del Regno Unito avevano segnalato “un’esplosione nelle immediate vicinanze” di una nave a est di Aden, nello Yemen. L’ente ha riferito che la nave era al sicuro e stava navigando verso il prossimo porto di scalo.

La società di sicurezza Ambrey ha affermato che una “nave portarinfuse è stata presa di mira da un proiettile esplosivo mentre transitava” a est di Aden, senza menzionare la sua nazionalità.

Il proiettile è esploso vicino alla nave ma non l’ha colpita, ha detto Ambrey, aggiungendo che l’attacco ha causato solo “lievi danni a causa delle schegge che hanno colpito un tubo del generatore diesel che ha causato una perdita di gasolio”.

Gli Houthi, che controllano gran parte dello Yemen dilaniato dalla guerra, attaccano le navi da novembre in una campagna che sostengono sia solidale con i palestinesi di Gaza nel mezzo della guerra tra Israele e Hamas.

Gli attacchi Houthi hanno spinto alcune compagnie di navigazione a deviare intorno all’Africa meridionale per evitare il Mar Rosso, che normalmente trasporta circa il 12% del commercio marittimo globale.

 

L'Autore

Lascia un commento