La gente ha sempre dichiarato di voler creare un futuro migliore.
Non è vero. Il futuro è un vuoto che non interessa nessuno.
L'unico motivo per cui la gente vuole essere padrona del futuro
è per cambiare il passato.

Milan Kundera

Gli Stati Uniti e la nuova era mediocre e autarchica di Trump

0

“Una nuova visione governerà la nostra terra”, “Verrà solo l’America per prima”, “ Sconfiggeremo la droga e le malattie”, “Ogni decisione sul commercio, tasse, affari estere sarà fatta per beneficiare gli americani”, “Sradicheremo dalla faccia della Terra il terrorismo integralista islamico”, “Per molti decenni abbiamo arricchito le industrie estere, abbiamo dato le armi agli altri paesi, abbiamo difeso i confini delle altre nazioni, rifiutando di difendere i nostri confini”, “La ricchezza della nostra classe media è stata tolta dalle case e distribuita in tutto il mondo” , “I politici hanno prosperato, ma la gente è stata licenziata”, “ Questi problemi si fermano qui e ora”, “Due semplici regole: gli americani assumeranno gli americani. Metteremo in testa i nostri interessi”, “Toglieremo la nostra gente dal welfare e la metteremo a lavorare”, “Rafforzeremo le vecchie alleanza e ne faremo delle nuove”, “L’America inizierà a vincere di nuovo e mai come prima d’ora. Metteremo in sicurezza i nostri confini, riporteremo a casa la ricchezza e i nostri sogni”. “La Bibbia ci dice quanto è bello quando il popolo di dio vive insieme nell’unità. Quando l’America è unita non può essere fermata”, “Siamo protetti e sempre protetti dal nostro esercito e dalle forze dell’ordine e da Dio”, “Infine dobbiamo pensare in grande e sempre più in grande”, “Il momento delle chiacchiere è finito, arriva il momento dell’azione”. Un frasario mediocre e senza storia, poco degno di un discorso alla nazione americana. Parole che fanno leva sul nazionalismo, sull’intolleranza, la xenofobia, la piccola rabbia privata, il qualunquismo , quelle usate da Donald Trump nel suo discorso di insediamento come 45esimo Presidente degli Stati Uniti. Controllo dei confini, autarchia, protezionismo, fine del welfare, investimenti in armamenti, l’America del futuro tende ad assomigliare in maniera inquietante più a un regime come quello della Corea del Nord, che alla grande nazione che liberò l’Europa dal Nazismo. Idee povere, contenuti poveri, programma inesistente, un richiamo raffazzonato alla Bibbia, un’accozzaglia di sciocchezze prese a caso da siti fascisti su internet e assemblati con il copia e incolla. Una dozzinale my way , da celodurista di tempi lontani e cupi, da impero alla fine della decadenza. Che dio ci aiuti!

L'Autore

Lascia un commento