Non preoccuparti di cosa sta per fare qualcun altro.
Il miglior modo per predire il futuro è inventarlo.

Alan Kay

Progetto per le scuole. Tutti pazzi per il clima

0

scuoleComprendere, conoscere, studiare i cambiamenti climatici in atto in tutto il Pianeta. Raccontare, documentare, illustrare ciò che è possibile fare e quello che viene realmente fatto per ridurre le emissioni di CO2. In preparazione della Conferenza di Parigi sul clima, Green Cross chiama a raccolta gli studenti delle scuole italiane e con la XXIV edizione del concorso nazionale “Immagini per la Terra” chiede di impegnarsi contro il climate change. L’iniziativa di educazione ambientale promossa in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e con il supporto di Acqua Lete quest’anno ha per titolo “Tutti pazzi per il clima”: cosa sta realmente accadendo al clima e a quale velocità? Con quali conseguenze per il nostro Paese e per il mondo intero?

Le risposte arrivano dai fatti di cronaca e dagli studi scientifici. Negli ultimi anni molte regioni italiane sono state colpite da frequenti nubifragi e distruzioni e la produzione agricola gravemente danneggiata, con i produttori di olio d’oliva, miele e castagne in evidenti difficoltà. Sicuramente conta la cattiva gestione del territorio, ma soprattutto incide l’aumento dell’intensità delle precipitazioni. Anche l’allarme per il global warming è particolarmente grave per il nostro Paese: se si analizzano i dati delle temperature si scopre che l’Italia si stia scaldando più velocemente della media globale. Il nuovo record è stato raggiunto nel 2014: più 1,45°C rispetto al trentennio 1971-2000 (fonte: Isac-Cnr).

Che il clima sia impazzito, dunque, e che la Terra e i suoi abitanti stiano impazzendo a causa sua, non sono soltanto modi di dire. In quest’ottica, gli studenti che parteciperanno all’iniziativa dovranno comprendere l’urgenza, rilanciare le sfide poste dai cambiamenti climatici e trovare possibili soluzioni. Come? Denunciando le cattive pratiche, diffondendo le esperienze innovative, impegnandosi in prima persona a ridurre i consumi, per diminuire il proprio impatto ambientale. Per promuovere la nuova edizione del concorso è in programma un ciclo di incontri a Explora, il Museo dei Bambini di Roma. Il primo appuntamento vedrà come relatore Fabrizio Carbone, documentarista e scrittore, che spiegherà ai giovani studenti della Capitale cosa sono i cambiamenti climatici e quali sono i rischi ambientali e i pericoli per la salute degli animali.

L'Autore

Lascia un commento