"Tutto è fatto per il futuro, andate avanti con coraggio".

Pietro Barilla

Cibo, clima e agricoltura. Le emergenze

0

cibo“Il clima sta cambiando. Il cibo e l’agricoltura anche”, questo il messaggio che la Fao ha voluto lanciare in occasione della 37esima edizione della Giornata Mondiale dell’Alimentazione istituita nel 1979 per volere dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’agricoltura e l’allevamento. A ridosso della prossima Conferenza sul Cambiamento Climatico (Cop22), che si terrà a Marrakech il prossimo novembre, si è voluto sottolineare quanto la sicurezza alimentare sia uno dei maggiori problemi legati al cambiamento climatico che tra aumento delle temperature e disastri ambientali, come siccità ed inondazioni, vede colpire proprio contadini, pastori e pescatori, tra i più poveri al mondo.

La popolazione mondiale è in costante crescita e secondo le ultime stime delle Nazioni Unite raggiungerà circa i 9,6 miliardi nel 2050; tale incremento risulterà più significativo proprio nei paesi in via di sviluppo. Il settore agro-alimentare sarà il primo a subirne gli effetti e dovrà quindi rendere i sistemi agricoli e alimentari più produttivi, resistenti ed eco sostenibili per affrontare la crescita di consumo e di domanda. Il fine sarà quello di raggiungere il progresso del 60% auspicato dalla Fao e soddisfare quindi le esigenze alimentari e agricole mondiali, fornendo le basi per la crescita economica e la riduzione della povertà. L’agricoltura è allo stesso tempo anche responsabile dei mutamenti climatici e stando alle stime contribuisce con il 14% all’emissione dei gas serra. A tale proposito è stata cura della FAO ribadire l’importanza della coltivazione sostenibile, che significa produrre di più con meno, utilizzando le risorse naturali con parsimonia e riducendo al minimo lo spreco alimentare.

Il mondo della ricerca da anni mette in campo sforzi e competenze proprio per affrontare la sfida globale dell’incremento della produzione agricola ed alimentare attraverso l’uso limitato di queste risorse naturali. Per approfondire l’argomento, il Cnr, in collaborazione con l’Accademia dei Georgofili, ha organizzato la conferenza ‘Clima, agricoltura e sicurezza alimentare: uno sguardo al futuro’ che vuole contribuire alla Giornata mondiale dell’alimentazione ed evidenziare come le attività di ricerca possano contribuire al raggiungimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile.

Due le giornate della Conferenza:

  • 24 ottobre: il dibattito e confronto tra alcuni dei principali attori del settore agroalimentare appartenenti al mondo produttivo, al mondo della cooperazione, dei policy-maker e della ricerca.
  • 25 ottobre: la conferenza annuale del Dipartimento di scienze bio-agroalimentari, nel corso della quale gli istituti presenteranno le più significative attività di ricerca sul tema.

L'Autore

Lascia un commento