Ecco qual è il problema del futuro:
quando lo guardi cambia perché lo hai guardato.

Lee Tamahori

Il 20 marzo arriva il “sole nero”

0

E’ in arrivo, il prossimo 20 marzo, un’eclissi solare. Naso allora all’insù per un’occasione rara che porterà il sole ad essere oscurato fino al 70%. E ad accompagnare l’oscuramento solare ci saranno altri due eventi: l’equinozio di primavera e una superluna ( la luna cioè girerà più vicina intorno alla terra sembrando per questo più grande rispetto alla normale percezione che abbiamo di questa).

Venerdì il sole incontra la luna

eclissiTornando invece all’eclissi, questa sarà totale nell’Atlantico settentrionale, le Isole Faeroer e quelle Svalbard. Noi europei invece dovremmo accontentarci di un, non trascurabile, 50%. Nel nostro Paese i più fortunati saranno gli abitanti del centro e del sud grazie a delle buone previsioni meteo che non dovrebbero ostacolare la vista di questo raro spettacolo. Più difficile al nord dove per il prossimo week end è previsto un peggioramento climatico.

Quando vedere l’eclissi a Roma

Ma saranno in molti che, previsioni a parte, si doteranno di qualsiasi strumento pur di osservare l’oscuramento solare. Occhaili da sole, occhialini e filtri speciali e binocolo alla mano, saranno allora gli oggetti più utilizzati il prossimo venerdì mattina. Il “sole nero” sarà infatti visibile a partire dalle 9.20, prima a Roma, dove si potrà ammirare dalle 10.31 e pochi istanti dopo anche a Milano, fino a concludersi poi intorno alle 11.30.

La Terna per evitare problemi nella produzione di energia elettrica ha disposto il distacco per 24 ore di tutti gli impianti eolici e fotovoltaici da 100 o più kW. L’arrivo dell’eclissi solare comporterà infatti per l’Italia, secondo l’Entso-E, una riduzione del 21% della produzione energetica.

L'Autore

Lascia un commento