La mutilazione per cui la vita perdette quello che non ebbe mai,
il futuro, rende la vita più semplice,
ma anche tanto priva di senso.

Italo Svevo

L’Emotion Analysis , l’ultima frontiera della tecnologia

0

Che cos’è la Sentiment Analysis? La parte emozionale del computer o quella affettiva degli uomini d’affari che operano in borsa a Wall Street? In realtà, essa rientra in una serie di tecnologie che utilizzano i big data come strumento di business. In altri termini, i social media producono un’enorme mole di informazioni che, se raccolte ed analizzate, consentono a brand e aziende di adottare la migliore strategia di marketing.

Allo stesso tempo, queste tecnologie consentono di conoscere in anticipo e con una sempre crescente precisione, alcuni risultati come quelli relativi ad una consultazione elettorale o alla conclusione di un contest canoro in TV. Di questa possibilità di anticipare alcuni degli esiti prossimi a venire ne abbiamo parlato con Gaetano Masi ed Andrea Zanotti della startup KPI6, che si sta ponendo come uno più qualificati player di media intelligence a livello europeo.

Dal colloquio con loro è emerso che attraverso i propri algoritmi proprietari di intelligenza artificiale, il team di KPI6 è stato in grado di stabilire in anticipo i risultati della Brexit e del recente referendum costituzionale italiano, anche in controtendenza con alcuni exit poll. Tali risultati positivi hanno stimolato il team a confrontarsi con eventi mediatici quali X Factor. La trasmissione televisiva appariva già da subito come il soggetto perfetto per l’esperimento, in quanto l’esito del contest era strettamente legato al voto proveniente dai Social. Il risultato è stato più che soddisfacente: il pronostico coincideva perfettamente con la classifica finale, e questo è il link all’infografica che spiega risultati e metodo del pronostico (https://kpi6.com/wp-content/uploads/2018/12/Vincitore-X-Factor-2018.png?hsCtaTracking=49d8c33c-d21e-4dce-885d-883445517a06%7C20e32808-7f0c-41fc-b1a1-076f0a9eed78).

Il fine dell’osservazione è stato quello di testare una nuova tecnologia che ha superato la tradizionale analisi dei soli volumi delle conversazioni, aggiungendo i sentimenti e le emozioni del pubblico (rivolte, in questo caso, verso i finalisti). In particolare, è stata introdotta sulla piattaforma una modalità di Sentiment Analysis che non mostra le solite tre classi “positivo”, “negativo” e “neutro”, bensì un sistema che suddivide lo spettro in 100 classi separate.

A tal proposito è da considerare che una delle maggiori difficoltà della Sentiment Analysis è quella di cogliere alcune sfumature del linguaggio quali l’ironia ed il sarcasmo. Di conseguenza, alla Sentiment è stato aggiunto un nuovo tool (programma di ausilio n.d.r.), chiamato Emotion Analysis, che riesce a interpretare in modo più fedele il senso esatto di una frase; nell’analisi dei Tweet sono stati utilizzati persino emoji ed emoticon, cioè le faccine (☺) che si usano per esprimere uno stato d’animo o dei segni grafici come “:-)” e “:-(“.

Detto in modo molto semplice, l’Emotion non si basa su una positività o negatività, ma su differenti tipi di emozioni che derivano dalla ricerca psicologica classica, come “gioia”, “paura”, “rabbia”, “ammirazione”. Il risultato finale è stato un successo poiché la classifica dei vincitori stilata dalla piattaforma è stata confermata, nonostante un episodio avvenuto nelle ore precedenti alla diretta della finale che avrebbe potuto capovolgere completamente la situazione (lo scandalo che aveva coinvolto Anastasio e la sua presunta simpatia per Casapound e Salvini).

Nuovi orizzonti tecnologici stanno per stravolgere il mondo dei dati provenienti dai Social Media e non solo […] Ci avviciniamo sempre di più a un periodo storico in cui le nostre opinioni sui social verranno comprese in modo automatico da intelligenze artificiali che imparano insieme a noi […] con l’obiettivo di risolvere problemi che mettono al centro i consumatori finali. Noi di KPI6 siamo orgogliosi di essere protagonisti di questa rivoluzione in atto”

Da quanto affermato deriva che KPI6 è in uno stadio di forte espansione ed intende diventare leader per quel che riguarda il settore della Media Intelligence, completando sia il proprio processo di internazionalizzazione negli USA, sia accrescendo e migliorando la propria tecnologia grazie all’introduzione di una blockchain basata su Ethereum. A tal fine è in una fase di raccolta fondi per un aumento di capitale che accresca il proprio valore di mercato. Importanti cambiamenti sono in atto anche nella composizione del team con l’ingresso di Nino Tarantino, ex CEO di Octotelematics (ovvero del principale fornitore di servizi telematici assicurativi e data base telematico a livello globale n.d.r.) del Nord America.

 

L'Autore

Lascia un commento