Ecco qual è il problema del futuro:
quando lo guardi cambia perché lo hai guardato.

Lee Tamahori

Yemen: Bin Mubarak, Consiglio Sicurezza unito

0

Non esiste alcuna divisione riguardo allo Yemen all’interno del Consiglio di Sicurezza

Il ministro degli Esteri yemenita, Ahmed Awad bin Mubarak, ha espresso il suo apprezzamento per l’iniziativa saudita volta a porre fine alla crisi nello Yemen.

Parlando ai media arabi ha spiegato che non esiste alcuna divisione riguardo allo Yemen all’interno del Consiglio di Sicurezza dell’ONU.

In un’intervista al programma “Diplomatic Street”, trasmesso dalla televisione “Al Arabiya”, il ministro ha parlato della situazione in Yemen. Ha aggiunto che gli sforzi dell’inviato dell’ONU per quanto riguarda la tregua sono congelati da mesi, sottolineando che la soluzione della crisi deve avvenire nel quadro delle Nazioni Unite.

Ha anche aggiunto che il rapporto delle Nazioni Unite sulla tregua è pieno di violazioni degli Houthi. Sottolineando che è proprio il gruppo Houthi a rifiutare gli sforzi di pace con vari pretesti.

Il governo yemenita ha accolto con favore gli sforzi dell’Arabia Saudita e dell’Oman. Sforzi volti a spingere gli Houthi ad affrontare seriamente le richieste di pace e ad alleviare la sofferenza umana del popolo yemenita.

In una nota, il governo ha rinnovato il suo approccio sempre aperto a tutte le iniziative volte a raggiungere una pace giusta e globale, in conformità con i tre mandati.

Il ministero degli Affari Esteri saudita aveva invitato una delegazione di Sana’a. Per portare a termine incontri e discussioni sulla base dell’iniziativa di Riad annunciata nel marzo 2021.

Nel suo recente briefing al Consiglio di Sicurezza, l’inviato dell’ONU Hans Grundberg ha confermato che le parti in conflitto continuano a mostrare disponibilità a cercare soluzioni. Ma ha sottolineato la necessità di tradurle in passi concreti.

L'Autore

Lascia un commento